mercoledì 10 novembre 2010

Una torta speciale al profumo di vaniglia


Il piccolo di casa ha recentemente compiuto un anno, senza l’ombra di un dente in bocca. Il gran dilemma si è posto all’ora di scegliere la torta, poiché oltre ad esse sdentato, il bimbo ha un gusto raffinato e deciso.
Niente cioccolato, a quello lui preferisce la frutta e, senza l’ombra di dubbio, la vaniglia.
Una torta alla vaniglia! Ha pensato la mamma… ma di torte alla vaniglia se ne cade il mondo, tutte le basi di torte del mondo, o quasi, sanno di vaniglia.
E quindi, bisognava rifletterci un attimo, il primo compleanno è una cosa seria, impossibili le improvvisazioni, era d’obbligo creare una ricetta nuova:

La Torta alla tripla vaniglia.


Per la torta (di 23 cm. Di diametro):
450 gr di farina
1 bustina di lievito in polvere
350 gr di burro
350 gr di zucchero
6 uova sbattute
2 cucchiaiate di succo di limone (o di arancia se preferite)
1 stecca di vaniglia polverizzata (o un cucchiaio di estratto di vaniglia)

Prima di cominciare a fare qualsiasi cosa, preparatevi gli ingredienti pesati, sarà quindi più facile e rapida la preparazione. Una volta tutto pronto, imburrate e infarinate lo stampo e infine accendete il forno a 160°, per farlo riscaldare.
Passare al setaccio la farina e il lievito e aggiungerci il burro, lo zucchero, le uova, il succo di limone e la vaniglia.
Lavorare energicamente gli ingredienti con un cucchiaio di legno o una frusta elettrica, finché siano ben mischiati e senza grumi, come una crema molto ma molto densa e lucida. Mettere la pasta nello stampo e infornare per circa un’ora e tre quarti - due ore.
Nota: se vedete che la torta prende colore troppo in fretta, coprite con della carta argentata per proteggerla. La torta sarà cotta quando all’inserire un coltello o uno stecchino, esso ne uscirà pulito.
Lasciate riposare la torta cinque minuti e poi sforma tela sul piatto da portata.
Vi consiglio di fare questa torta il giorno prima poiché non solo ne guadagna in sapore, ma sarà anche più facile seguire il resto delle operazioni.


Per la crema al burro alla vaniglia
150 gr di burro
300 gr di zucchero velato
1 gran cucchiaio di estratto di vaniglia
latte, se necessario

Lavorare a lungo il burro e lo zucchero, aggiungere l’estratto di vaniglia e lavorare ancora un po’, fino a ottenere una consistenza leggera e vellutata, come crema da spalmare. Se il composto dovesse essere troppo duro, aiutarsi con un filo di latte alla volta fino ad arrivare alla consistenza desiderata.

Per Crema Chantilly
Mezzo litro di panna liquida
120 grammi di zucchero vanigliato

Sbattere la panna con la frusta, appena comincerà ad addensarsi, aggiungere lo zucchero e continuare a lavorare con la frusta fino ad ottenere la consistenza leggera tipica della panna montata. Attenzione a non montare troppo, altrimenti fareste dell’ottimo burro dolce!
Il segreto per l’ottima riuscita della Chantilly è di avere tutto freddissimo, tranne lo zucchero. La panna va messa in freddo almeno 24 ore  prima e la frusta e la terrina, minimo un’ora prima dell’uso.


Tagliare facendo molta attenzione la torta in due orizzontalmente.  Spalmare di crema al burro uniformemente la metà inferiore e coprirla con la seconda metà. Ricoprire tutti i lati della torta uniformemente con la chantilly. Decorare a piacere.


Io a Lorenzo, ho regalato le stelle, le più buone di tutte.

6 commenti:

  1. Si vede che l'hai fatta con tanto amore :) complimenti e auguroni al piccolo!

    RispondiElimina
  2. Auguri per il primo compleanno!
    E dolcissima come torta!:D

    RispondiElimina
  3. mmmmmm buonissima questa torta!!! sicuro la proverò appena mi capita qualche compleanno... auguri al tuo piccolo, che bello io adoro i bambini! la torta quindi l'ha mangiata?

    RispondiElimina
  4. Siii, l'ha mangiata eccome!! soprattutto la chantilly ma anche la torta in sè! Lui che non va matto per i dolci, ne ha mangiata mezza fetta!!!
    insomma...tutto un successone!

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina