mercoledì 5 ottobre 2011

Petits pots de crème allo zenzero e zafferano, una casuale metafora della famiglia




ZzZ.
Zenzero, zucchero, zafferano. Un trinomio che mi è balzato in testa un pomeriggio caldo, calmo e tanquillo, probabilmente per la voglia di qualcosa di saporito, cremoso ma leggero.
Un semplice esperimento di cucina dove del resto non ho inventato nulla. Son partita dalla base dei petits pots à la crème, classico dessert della cucina fancese e ho semplicemente sostituito la vaniglia per renderlo più speziato e differente.
È stato mangiandolo ore dopo, che la metafora con la mia famiglia è venuta in mente.


Le uova sono io, ciò che con coraggio e fermezza mantiene il tutto unito, anche se deve passare per fiamme ardenti per poterlo fare.

Pablo è il latte, neutro e puro. Calmo, assorbe tutto ciò che entra a contatto con lui. Ma non fatelo bollire, potreste avere delle sorprese.

Mattia è lo zenzero. Deciso, piccante, forte, a volte amaro. Capace di rendere gradevole o sgradevole un qualcosa, a seconda del dosaggio, ma sempre di carattere tenace ma allo stesso tempo piacevolmente rinfrescante.

Lorenzo è lo zucchero, che con il suo arrivo ha addolcito persino lo zenzero nel periodo più fortemente amaro e che con la sua dolcezza riempie il nostro mondo, creando equilibrio.

Frédéric è lo zafferano, il nostro raggio di sole, che bagna di luce d'oro la nostra vita.




Petits pots à la crème con zenzero e zafferano


Ingredienti per 6 petits pots

5 tuorli
100 gr di zucchero
500 ml di latte
un pizzico di zafferano di ottima qualità
un cucchiaino di zenzero in polvere




Sbattere a lungo i tuorli con lo zucchero fino ad avere un composto chiaro e rigonfio. Scaldare il latte con le spezie e al primo bollore spegnere il fuoco e lasciar coperto almeno per mezz'ora. Lasciare intiepidire.
Versare in un filo il latte nel composto di uova e zucchero, senza smettere di mischiate, ma senza sbattere per non creare schiuma. Mettere il composto nei bicchierini ed eliminare eventualmente la schiuma che possa formarsi.
Cuocere in un bagno maria coperto in forno a 180° durante 25-30 minuti, con acqua bollente fino alla metà dei bicchierini. Una volta cotti, la superficie dovrà essere liscia e brillante.
Servire tiepidi o freddi.


59 commenti:

  1. bellissima questa metafora familiare, dove tutti trovano un senso e un'armonia! un po' di tempo fa con un collega disquisivamo sul possibile utilizzo dello zafferano nei dolci.. questa crema mi sembra un'idea perfetta!

    RispondiElimina
  2. ma che bello questo post.. perchè vuoi farmi piangere??... questa metafora con la tua famiglia è bellissima... da pelle d'oca!! la ricetta è favolosa anche per questo... :-)

    RispondiElimina
  3. non ci sono da aggiungere parole, siete splendidi, tutti!
    un abbraccio forte forte!

    RispondiElimina
  4. Che bella questa ricetta, queste foto e il significato che gli hai attribuito! E' sempre un piacere sbirciare qui! Un bacione

    RispondiElimina
  5. Ammappa che bella ricetta....ops'....famiglia!
    Mica tutti hanno il privilegio di ricevere pensieri simili e mica tutti hanno la fortuna di avere accanto qualcuno che li ispiri!!

    Un bacetto

    RispondiElimina
  6. che famiglia meravigliosa! complimenti...e questi pots sono da far venire l'aquolina in bocca!

    RispondiElimina
  7. sono i piccoli cambiamenti a rendere grande un piatto... complimenti per l’intuizione... un bacio

    RispondiElimina
  8. Non ci sono parole.
    O forse sì. Una.
    GRANDE.
    Bacioni

    RispondiElimina
  9. bellissima metafora e ricetina invitante!

    RispondiElimina
  10. la donna è sempre quella che tiene tutti uniti :)
    zenzero e zafferano non deve essere male!

    RispondiElimina
  11. tesoro io questa TE LA COPIO IMMEDIATAMENTE assolutamente.. mamma che gola.. che voglia... ma adesso io devo trovare le 3 C.. insomma la cannella devo sbattercela dentro in qualche modo :D tesoro.. adesso io nn posso arrivare a sera senza aver provato sta ricettina.. :D

    RispondiElimina
  12. Splendido ciò che hai scritto, semplicemente slendido! Un abbraccio dolcissimo!

    RispondiElimina
  13. Adorabile e toccante questa tua descrizione metaforica dei membri della famiglia...

    RispondiElimina
  14. questa si che è una dedica d'amore......sei unica.

    RispondiElimina
  15. Questa è la metafora dell'amore tesoro 3 spezie meravigliose nella vita e in questi meravigliosi petits pots...sei mitica Ele!!!!baci,Imma

    RispondiElimina
  16. Un'unione dolce ma energica. Bellessimo post :)

    RispondiElimina
  17. Se dovessi fare la metafora della mia famiglia... credo che non uscirebbe qualcosa del genere! ;)))

    RispondiElimina
  18. Che bbbuoniiii!Splendida la metafora e tanta dolcezza =)
    baci

    RispondiElimina
  19. ma che bella ricettina,deve essere molto buona questa crema,bravissima

    RispondiElimina
  20. che bella metafora!!! e che delizia questi bicchierini! :)

    RispondiElimina
  21. mi piace troppo questa versione cremosa!!!

    RispondiElimina
  22. questa ricetta mi piace tantissimo...foto e tutto...ma le parole...questa metafora...mi ha colpito al cuore, come solo tu sai fare!

    RispondiElimina
  23. Che bella questa descrizione della tua famiglia...trasmette tutto l'amore che provi per lei!

    RispondiElimina
  24. Una ricetta che è una dichiarazione d'amore ;)

    RispondiElimina
  25. Già ieri avevo adocchiato l'anteprima su FB e morivo dalla voglia di vedere cosa avevi combinato con questi tre ingredienti...ebbene adesso posso finalmente leggere la ricetta e leccarmi i baffi di fronte a queste foto tremendamente invitanti!!!!!!!!!!!! Che dici, se ti do il mio indirizzo mi spedisci qualcuna di queste tue prelibatezze d'oltre continente?!? :-)

    RispondiElimina
  26. la ricetta seppur meravigliosa qui passa in secondo piano... la metafora che hai fatto della tua famigliaè meravigliosa....

    RispondiElimina
  27. come al solito sai stupire ogni volta non solo per l'ispirazione ch ehai avuto ma anche per la fantasia con cui hai reinterpretato un classico!!

    RispondiElimina
  28. Se volevi rendere poetica e preziosa una crema...beh, hai fatto molto di più :) Un dessert magico per una famiglia splendida. E sappi che questa finirà subito sulla mia tavola, a quella tripla “zZz” io non resisito :D! Un bacione

    RispondiElimina
  29. Io mi fermo a quelle bellissime parole che hai scritto descrivendo i tuoi amori...il dolce non potrò mai assaggiarlo ma capisco la bontà che dev'essere perchè dentro c'è ciò che hai scritto...un bacio...

    RispondiElimina
  30. E' meraviglioso ciò che hai scritto Ele, le tue parole toccano sempre nel profondo.
    Si percepisce lontano 1 miglio l'amore grandissimo che vi lega tutti, siete una famiglia speciale!

    p.s. secondo me nello zucchero ci rientri perfettamente anche tu ;)

    Un bacino
    Minù

    RispondiElimina
  31. Meravigliosa metafora, molto poetica :) E buooona la tua crema, devo provarla!

    RispondiElimina
  32. Che meraviglia, la tua ricetta e la tua famiglia.

    RispondiElimina
  33. Ele carissima, non so se è più dolce questo post o i petits pots che lo hanno ispirato, fatto sta che questa delizia la devo provare! Grazie! :-9

    RispondiElimina
  34. Carini i petits pots, carine le metafore, spledida la famiglia :D Baci

    RispondiElimina
  35. La crema dev'essere deliziosa e le parole sono dolcissime...ma possibile che quando c'entri tu mi commuovo sempre??
    Smackkk

    RispondiElimina
  36. che bella famiglia! e che bella crema luminosa e allegra! un bacione

    RispondiElimina
  37. Mi strappi sempre una lacrima e un sorriso!!! Grazie!!! :D

    RispondiElimina
  38. E' tutto una meraviglia
    complimenti

    RispondiElimina
  39. Ma che buona cremina....davvero squisita.
    p.s. potrei far parte della tua famiglia?? mi adotti?? :-))
    Baci baci baci

    RispondiElimina
  40. Bel blog! Ti aggiungo alla mia lista :)

    RispondiElimina
  41. wow, mi ispirano molto tutte queste zeta....e i pots sono stupendissimi!!!

    RispondiElimina
  42. zZz...mi piace! sono davvero belli i tuoi bicchierini! :)

    RispondiElimina
  43. Li avevo visti su Fb, quei bicchierini golosi... e infatti... non mi stupisco che leggendo la ricetta mi vien voglia di prepararli immediatamente!
    La tua dichiarazione d'amore è poesia...ma anche di questo non mi stupisco...sei tu!!
    baci

    RispondiElimina
  44. Ho apprezzato molto i tuoi petits pots de crème, e anche il dolce paragone alla tua famiglia!

    besitos

    RispondiElimina
  45. Si, decisamente deliziosi questi bicchierini..la descrizione sulla tua famiglia mi ha toccata, davvero!

    RispondiElimina
  46. Meraviglioso breve ma intenso post..... stupende le foto.... invitante la cremina!!! BAci, Flavia

    RispondiElimina
  47. la sfumatura cromatica di queste foto è splendida!
    Come lo è la descrizione di ogni tuo gioiello...

    RispondiElimina
  48. Una trasposizione culinaria-familiare di tutto rispetto... se porvassi anch'io temo che non ne uscirebbe un ritratto altrettanto "delicato" ;-)

    RispondiElimina
  49. a parte la bellezza dei bicchierini e la dolcezza di questa crema è l'amore che traspare in questo post che più colpisce!

    RispondiElimina
  50. mi ero persa il post e appena letto zenzero mi sono catapultata, poi ho letto e la ricetta me la sono totalmente dimenticata, passata in ultimissimo piano, leggevo e vedevo materializzarvi davanti a me. sei grande!!

    RispondiElimina
  51. semplicemente meravigliosi!.... la foto è molto poetica,e il post dolcissimo!...... Un bacione Ele!!!

    RispondiElimina
  52. Deliziosi i petits pots e meravigliosa la metafora sulla famiglia. Un modo delizioso per raccontarvi

    RispondiElimina
  53. La metafora è stupenda e la tua crema speziata fa gola sul serio...brava!!

    RispondiElimina
  54. trovo una grande delicatezza, nel post e nella ricetta...bello
    un bacio
    Vale

    RispondiElimina
  55. un post molto bello e ricco di calore,una donna delicata e forte come te è il fiore all'occhiello di questa corte di uomini

    RispondiElimina
  56. è sempre un piacere leggere i tuoi pensieri, ed assaggiare le tue ricette ..!

    RispondiElimina
  57. Ele il tuo post e' meraviglioso!!!!! L'ho scritto l'altro ieri su facebook e oggi lo riconfermo....SEI UNICA!!!!! e questa crema e' sensazionale!!!!

    RispondiElimina
  58. La ricetta ovviamente è perfetta, cremosa e speziata al punto giusto.....ma la metafora è davvero romantica! Speciale davvero, come te!
    Ciao!!

    RispondiElimina