venerdì 30 dicembre 2011

Dal Sud degli Stati Uniti: Hoppin' John e Buon Anno 2012 a tutti!



Un piatto molto semplice  e povero questo che vi propongo oggi. Viene dal Sud degli Stati Uniti, è un piatto molto popolare a Charleston, Carolina del nord ma diffuso in tutto il sud. Il piatto consiste in uno stufato di fagioli occhio nero (black eyed peas) cotti con stinco affumicato o salsicce e servito su un letto di riso a grano lungo in bianco.
Probabilmente l'Hoppin' John è la versione statunitense del rice and beans, portata nel nuovo mondo dagli schiavi africani che erano condotti a raccogliere il cotone nelle vaste piantagioni del sud.
Questo piatto afro-americano è diventato nel tempo il simbolo tradizionale della festa di anno nuovo, in cui alcuni hanno l'abitudine di nasconderci dentro una moneta dopo la cottura, prima di servire. Se già mangiare il piatto in sé è un buon augurio, per chi trova la moneta lo sarà anche di più, perchè tradizione vuole che chi la trova avrà una gran fortuna durante l'anno che comincia. Moltissime famiglie del sud cominciano l'anno nuovo, dalla mezzanotte con il consueto brindisi con champagne, accompagnato da una porzione di Hoppin'John, con la speranza di diventare ricchi l'anno che viene. Ogni fagiolo occhio nero, come per noi ogni lenticchia, simbolizza una moneta, la fortuna per il nuovo anno.
Come ogni piatto antico che si rispetti, l'origine del nome non è molto chiara e ci sono moltissime versioni, tuttavia la più plausibile sembra essere quella che i bambini avevano l'abitudine di saltare (hop) intorno alla tavola la sera dell'anno nuovo prima di sedersi a mangiare questo piatto.
Esistono tante ricette di hoppin'john come famiglie che lo preparano. C'è chi usa lo stinco affumicato di maiale, chi il garretto, chi l'osso di prosciutto o salsicce e chi mischia il tutto con il riso invece di servirci i fagioli sopra. La ricetta che vi propongo è frutto di studio e paragone tra varie proposte, cercando di offrirvi una versione il più possibile fedele all'originale e tradizionale.

E così vi auguro un fortunatissimo 2012, a tutti!






Hoppin'John

Ingredienti per 6 persone:

1 cucchiaio di olio d'oliva
1 gran stinco di maiale affumicato (io ho usato uno stinco di vitello fresco)
1 cipolla grande tritata
2 gambi di sedano, tritati
1 gran peperone verde, tritato
2 carote, tritate finemente
3 spicchi d'agio, tritati
500 gr di fagioli occhio nero (black eyed peas) messi a bagno tutta la notte e sciacquati
1 litro di buon brodo di carne o di pollo
1 foglia d'alloro
1 cucchiaino di timo secco
sale, pepe e pepe di caienna
450 gr di riso a grano lungo, cotto in bianco in modo pilaf.

In una pentola a bordi alti, far scaldare l'olio e rosolare la carne da tutti i lati. Togliere la carne dalla pentola e conservarla al caldo. Nella stessa pentola, far soffriggere la cipolla, il peperone, le carote l'aglio e il sedano fino a che la cipolla diventi trasparente, riaggiungere la carne, i fagioli, il brodo, le erbe e sale e spezie. Portare ad ebollizione e poi tappare e lasciar cuocere a fuoco molto basso durante un paio d'ore o fino a che i fagioli saranno cotti, cremosi ma non sfatti.
Servire su un letto di riso, o se preferite, mischiato ad esso.


47 commenti:

  1. e dai che divento ricca anche io!:P
    Tantissimi auguri anche a te per un nuovo anno ricco di soldi, amore e serenità:D
    che dici??
    un bacione

    RispondiElimina
  2. Uno stufato gustosissimo e ricco di storia cara Ele come del resto ogni tuo piatto ha sempre un tocco in piu!!!Ele di auguro un felice 2012 ricco di gioia amore e serenità!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  3. anche io alla scoperta di nuovi sapori.tantissimi auguri e un buon 2012 pieno d-amore!

    RispondiElimina
  4. Tantissimi auguri anche a te cara Eleonora di un sereno e felice 2012!!! Non potevi scegliere piatto migliore per farci i tuoi auguri!!! Un bacione!!

    RispondiElimina
  5. i sapori "lontani" mi attirano sempre, specialmente se hanno un significato che va al di là, come il buon augurio di prosperità!
    grazie.. AUGURI anche per te e la tua meravigliosa famiglia :-*

    RispondiElimina
  6. tanti tanti tantissimiiii auguri Eleonora!!!

    RispondiElimina
  7. Un ricchissimo anno nuovo anche a te!
    .. ma quindi .. il nome dei black eyed peas deriva da questo piatto? fooorte...:)

    RispondiElimina
  8. che bella ricetta, è bello scoprire tradizioni di paesi lontani. Sembra anche molto molto gustoso.

    RispondiElimina
  9. Tanti tanti auguri anche a te Eleonora!
    Mi piace molto questo piatto; ho appena recuperato i fagioli neri e avevo una mezza idea di provare un piatto simile a questo ma...troppi pranzi in questi giorni, ho optato per soluzioni più light, ma presto lo proverò;)

    RispondiElimina
  10. Bellissimo piatto, lo conosco e mi piace moltissimo.
    Auguroni a te per uno splendido 2012!

    RispondiElimina
  11. Un piatto davvero saporito...da provare sicuramente!!! Tantissimi auguri per un sereno e fortunato 2012 anche a te e alla tua famiglia!!! Ciao! :)

    RispondiElimina
  12. ottimo piatto davvero! Un caro augurio da parte mia!

    RispondiElimina
  13. Cara Eleonora, auguro anche a te Buon 2012!!! Questo piatto non lo conoscevo, mi sembra molto interessante. (PS= per le stecche di vaniglia puoi anche comprarle tramite ebay, ne trovi di ottima qualità ad un ottimo prezzo!)

    RispondiElimina
  14. Mio marito farebbe follie per questo piatto!
    Buonissimo anno e anche di più!

    RispondiElimina
  15. magari preparo tutti io allora..lenticchie questo e viaaaa...così magari magari qualche soldino mi arriva...che dici! un augurio speciale Eleonora a te e ai tuoi uomini per un 2012 ancora più speciale :-) Bacione cara!

    RispondiElimina
  16. Nelle tue pagine non si finisce mai di viaggiare! Carina la tradizione della moneta nel piatto di fagioli che non conoscevo! E' un pò come la tradizione di nascondere degli oggetti nel Barm Brack Cake irlandese.
    Ne approfitto cara Ele par fare a te e alla tua bellissima famiglia tantissimi auguri per un felice 2012! Un abbraccio

    RispondiElimina
  17. che buoni i black eyed peas!!! che acquolina questo piatto!

    RispondiElimina
  18. Un bel piatto da mangiare in compagnia di un pane rustico abbrustolito! davvero scalda il cuore! Ti abbraccio e ti auguro un felice 2012
    Baci Ely

    RispondiElimina
  19. Ne cucino spesso una versione simile. Buonissimo!

    RispondiElimina
  20. Belli i piatti che hanno storia e tradizione alla base. Grazie per aver condiviso e complimenti per le foto. Tantissimi auguri di buon anno, Babi

    RispondiElimina
  21. Alla faccia del luogo comune che gli Americani mangiano male, non sanno cucinare e non hanno tradizioni culinarie...Io adoro gli stufati, sia cucinarli che mangiarli. Come sta il nuovo arrivato? Avete scelto il nome? Ripasso domani per gli auguri, intanto ti lascio un abbraccione...

    RispondiElimina
  22. Buonissimo piatto!!!
    Tantissimi auguri di buon anno!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  23. quanto mi piace questo piatto! grazie del tuo augurio eleonora, sono contenta di averti conosciuta, anche se solo virtualmente, sei speciale...tanta fortuna a te!

    RispondiElimina
  24. A lovely stew! I've always loved traditional recipes. I wish you a very happy 2012.
    Un bacione grande!!! Ciao Ele!!

    RispondiElimina
  25. Eleonora, cara, corro, corro, corro... passo, guardo, "rubo" con gli occhi, annoto e NON RIESCO A FERMARMI!! Ma ti penso comunque e per questa fine/inizio di anno non potevo non lasciarti un augurio speciale, con tutto il cuore e l'affetto... Deborah

    RispondiElimina
  26. anche io preferisco lo stinco di vitello. La ricetta è superba, buona, particolare, come del resto sai fare tu brillantemente! :) tantissimi auguri cara, buon anno!

    RispondiElimina
  27. Splendida idea alternativa al classico cotechino e lenticchie per augurare fortuna nell'anno nuovo!!! Fantastico!!
    Tantissimi auguroni anche a te per un meraviglioso 2012!!!! Baciooo

    RispondiElimina
  28. Il tempo è sempre poco, ma eccomi qui almeno per augurare a te e famiglia un buon fine ed un 2012 pieno di amore, felicità e lavoro! un bacio, Gianni

    RispondiElimina
  29. Un'ottima proposta!!
    Ne approfitto per Augurarti uno Splendido Anno Nuovo!!
    Tanti baci e uno stretto abbraccio!!

    RispondiElimina
  30. Piatto delizioso!!!! Tanti auguri Ele.
    Un bacione

    RispondiElimina
  31. Che piattoneeeeeeeeeee,che gustooooooooooo....Complimenti...Buon Anno 2012...

    RispondiElimina
  32. Che gran piatto colmo di sapore e tradizione, davvero superbo!

    Una valanga di auguroni di buon anno nuovo

    RispondiElimina
  33. Come promesso ieri, ti faccio i miei migliori, piu' sentiti e affettuosi auguri per un 2012 di serenita', salute, amore e successo. FELICE ANNO NUOVO!!

    RispondiElimina
  34. Ciao Ele,tanti cari auguri di Buon Anno a te e a tutta la tua famiglia.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  35. Eleonora, bellissimo questo post (che ci posso fare..mi piacciono tanto quelli che raccontano la storia del piatto!) Brava brava! E buon 2012 ricco di post!

    RispondiElimina
  36. Come Caris amo "la storia" dei piatti...
    questo poi ha degli ingredienti che comq vanno sul sicuro!
    Auguri.....

    RispondiElimina
  37. cara Eleonora scusa i miei auguri in estremo ritardo ..spero vadano bene lo stesso un bacione simmy

    RispondiElimina
  38. Amo i piatti poverei e questo non fa eccezione! Come al solito grazie anche per le delucidazioni storiche!
    Tanti auguri per un buon 2012!
    Ciao a presto

    RispondiElimina
  39. Mi piace molto molto, e mi piace leggere i tuoi post i pieni di storia e nozioni accattivanti. La mia curiosità è se questi fagioli neri sono gli stessi che si trovano nel piatto tipico cubano "morros y cristianos", praticamente un versione molto simile del tuo piatto, però senza carne. Chissà.
    Ti abbraccio e buon anno anche a te!

    RispondiElimina
  40. Auguroni Eleonora!!!
    L'hoppin' io lo adoro in tutte le versioni, ora mi toccherà aggiungere alla mia lista anche la tua :-)

    RispondiElimina
  41. auguroni cara! ho trovato la ricetta per il tuo contest :)) speriamo bene...bacioni :XX

    RispondiElimina
  42. mamma mia che piatto! da mangiare a cucchiaiate guardando fuori dalla finestra. Complimenti, mi piace assai.

    http://nonsparatealcuoco.blogspot.com/

    RispondiElimina
  43. Gran receta una estupenda versión sabrosa ,me encanta luce espectacular,abrazos y buen año nuevo.

    RispondiElimina
  44. Splendida ricetta..e poi i fagioli con l'occhio sono così saporiti..mi sa che te la copio !!! Lo stinco affumicato penso sia introvabile.... un bacione e buon anno!!!

    RispondiElimina