martedì 28 gennaio 2014

Spezzatino profumato, con pan di patate




"presto, presto che è tardi"

È la prima volta che mi riduco all'ultimo momento con l'MTC. È stato un mese un po' particolare gennaio, un mese pieno di tante cose. Uno dei buoni propositi dell'anno nuovo però, è stato dedicare un po' più di tempo a questo blog quasi abbandonato, che ormai vede la luce una volta al mese solo per merito dell'immancabile sfida mensile, e quindi ho ripreso a inventare, sperimentare, cucinare e persino a fotografare, perchè tutte queste cose si possono comodamente fare con uno zainetto umano di circa otto kg sulla schiena. Il problema resta sedersi a scrivere i post, appena mi siedo lo zainetto comincia a scalpitare e scalciare e infine, a urlare.
Oggi, l'ultimo giorno per pubblicare lo zpezzatino, devo ringraziare la tecnologia Bluethoot e alla tastiera senza fili del mac. In questo momento, sto passeggiando con il mostriciattolo di dieci mesi in groppa, con una mano reggo la tastiera e con un dito dell'altra scrivo il post. Appena riuscirò ad addormentare la belvetta, incorporerò le foto e guarderò lo schermo per correggere eventuali refusi.
Adesso ho trovato il metodo, quindi magari vedrete qualche post in più da oggi in poi.
Ma veniamo a noi, quando Chiara e Marta hanno detto spezzatino, la prima cosa che mi è balzata in mente è stato lo spezzatino di mia madre, con carote, piselli e patate rigorosamente spappolate dalla cottura in pentola a pressione. Sorrido, perchè erano proprio loro, le patate spappolate quasi in puré a rappresentare tutto lo charme di quella prepararazione, fatta in quella pentola della quale ho sempre avuto un certo timore, ceh fischiava come un pastore e sbiffava come un adolescente. Una pentola con carattere e vita propria dalla quale ho sempre preferito stare alla larga. Però quelle patate stracotte non sono mai riuscita ad igualarle e credo che prima o poi cederò "alla pressione" dei due figli più grandi che ogni tanto chiedono con nostalgia lo spezzatino come lo fa la nonna.
Infine, per la gara il mio spezzatino lo volevo profumato di mediterraneo, ricco di verdure per il figlio numero tre che fa fatica  amangiare la carne ultimamente e piacevolmente colorato, per quanto possa essere colorato uno spezzatino invernale, certo. Per il pane, invece ho avuto tanta esitazione. Il pane non è sicuramente il mio forte, challah a parte, ma per lo spezzatino ero sicura di volere un pane che raccogliesse bene il sughetto e quindi con abbondante e morbida mollica. E così mi sono ricordata di un pane che faceva una mia amica tedesca in Costa Rica, a base di patate e ho cercato di riprodurlo con soddisfacente risultato. Tecnicamente non è nulla di che, lo so, ho tutto ancora da imparare sull'arte della panificazione, ma era buono di sapore, perfetto per la puccia e soprattutto, è sparito in meno di un'ora.

Se trovate refusi in questo post siate clementi, devo perfezionare la tecnica.

Eccovi le ricette:


Spezzatino profumato

per 6-8 persone

olio extra vergine d'oliva
1,5 kg di muscolo di manzo, tagliato a pezzi di 2 cm, circa
sale
pepe
3 finocchi, puliti e affettati
2 coste di sedano, tagliate a pezzi di un cm
1 arancia, tagliata a fette
4 pomodori, privati dei semi e tagliati in quattro
4 patate medie, pelate e a pezzi di 2 cm
4 carote medie, pelate e tagliate a pezzi di 2 cm
una manciata abbondante di olive rosa 
una bottiglia di vino rosso (un Merlot locale)
1 cucchiaino di ognuna delle seguenti spezie intere: semi di finocchio, pepe nero e semi di coriandolo, avvolti in una garza ben chiusa con filo da cucina
1 bouquet fatto con 2 rametti basilico, 2 foglie di alloro e 2 rametti di rosmarino legati con filo da cucina
1, 5 cucchiaini di piment d'Espelette
scorza d'arancia grattuggiata (opzionale) 




In una padella, far scaldare l'olio e rosolare la carne su tutti i lati fino a dorarla e metterla da parte. Io ho fatto questo passo in più volte, aggiungendo sempre un po' di olio, vista la quantità di carne.
Condire la carne con sale e pepe e a parte, mischiare tutte le verdure. Nella cocotte, ho fatto uno strato con un terzo della carne, poi un terzo delle verdure, poi carne e così via fino ad esaure gli ingredienti. Ho bagnato con il vino fino a coprire, messo la garza con le spezie e il bouquet di erbe aromatiche e il piment d'Espelette. Ho portato ad ebollizione e poi ho coperto, abbassato il fuoco il più basso possibile e ho lasciato cuocere per più di 4 ore. Prima di servire ho messo un po' di buccia d'arancia grattuggiata.


Pane di patate

300 g di papate, pesate sbucciate e tagliate a pezzi
15 g di lievito
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaio di olio extra vergine d'oliva
1 cucchiaino di sale
300 g di farina forte
1 cucchiaio circa di semi di cipolla




Lessare le patate, devono essere tenere ma non sfatte. Scolarle, e riservare il liquido di cottura lasciandolo raffreddare un po'. Intanto riportare le patate sul fuoco molto basso il giusto per farle asciugare e fare evaporare ogni possibile eccesso di liquido.
In 75 ml del liquido di cottura tiepido, far sciogliere il lievito e lo zucchero. Poi, ridurre le patate in puré, insieme all'olio e unirle al miscuglio di lievito. Poco a poco, incorporare la farina, senza spettere di impastare e continuare ad impastare fino a ottenere un impasto morbido ed elastico. Lasciarlo in una terrina leggermente unta di olio in un posto tiepido per un'ora o fino a che abbia duplicato di volume.
Sgonfiare la pasta, dare forma di una pagnotta leggermente allungata e lasciar lievitare di nuovo mezz'ora circa. spennellare la superficie con acqua e spolverizzare i semi di cipolla.
Infornare in forno già caldo a 220°C per 35 minuti. Dev'essere dorato e croccante.






Ed eccomi qui, partecipo al MTC di gennaio 2014, lo spezzatino, di Chiara e Marta




27 commenti:

  1. beh mi hai fatto venire una voglia impressionante di questa cocotte!!!!

    RispondiElimina
  2. come ti capisco! io ho cucinato il mio spezzatino con una sola mano, poichè l'altro braccio era impegnato a tenere la mia vitellina. 8 chili a 4 mesi. non so come sarà quando avrà l'eta del tuo, altro che spezzatino ...
    Un bacione e bentornata, anche se per poco!

    RispondiElimina
  3. eleonora che bello questo spezzatino
    una favola soprattutto perche' sa di ricordi e la lontananza purtroppo non aiuta
    un bacione a te e tutta la tua famiglia

    RispondiElimina
  4. Strepitosa!!! primo per la tecnica assolutamente da brevettare :-) secondo per questo spezzatino davvero molto profumato e il tuo pan di patate morbidissimo che intendo provare quanto prima!! grande!! ogni mese te lo chiedo... ma come fai????? :-)

    RispondiElimina
  5. Tu fai un po ' un pacchetto e spediscimi lo spezzatino insieme al pane...perché questo pane mi fa venir fame. Belli e buoni entramvi, in accoppiata.

    RispondiElimina
  6. Sei la mia eroina, con tutta la tua famiglia e due piccoli è un miracolo sfamare la famiglia, ma addirittura fare questo spezzatino con questo pane non dvd essere stato facile, ma fotografarlo e pubblicarlo è da grandi!

    RispondiElimina
  7. Ele sei una grande....nonostante tutto sei riuscita a tirar fuori un super spezzatino, un pane che ingolosisce solo a guardarlo in foto e pure il post!!!
    fantastica, come sempre!!

    RispondiElimina
  8. Sia spezzatino che pane hanno un aspetto magnifico, mi segno entrambe le ricette. Complimenti scrivere con un bimbetto sulle spalle non è cosa da pochi.
    A presto.
    Laura

    RispondiElimina
  9. Tu si che sei multitasking, io non credo che riuscirei a tenere a bada, figli grandi, zainetti umani e cucinare, fotografare e scrivere. Mi inchino davanti a tanta efficienza. Mi piace molto questo spezzatino e mi piace il modo in cui l'hai cotto, lo stratificare la carne e le verdure.
    Il pane "nulla di che", come lo definisci tu, è perfetto per il compito che devi assolvere. Complimenti
    Marta

    RispondiElimina
  10. bravissima per tutto ,per lo spezzatino presentato cosi,per il pane che e' semplicemente stupendo e per te che sei fantastica ...tranquilla chi ha avuto figli sa' benissimo cosa vuole dire!!!!baci carissima

    RispondiElimina
  11. Sei unica! E forse non c'è nemmeno bisogno che te lo dica ogni volta... Avrei voluto vederti mentre passeggiavi per casa con il dolce fagottino di otto chili mentre scrivevi con un dito! :P
    A proposito dello spezzatino di tua mamma... la mia lo faceva molto simile, sempre con la pentola a pressione e sempre con le patate spappolate. Riuscire ad eguagliarlo senza pentola è quasi impossibile...secondo te perché è stato uno dei miei primi "acquisti" casalinghi quando sono andata a vivere da sola? :)))

    Adoro il tuo spezzatino, i profumi ed i sapori sono tra i miei preferiti... ma... il piment d'Espelette...dove l'hai trovato? Ammetto di non conoscerlo. Quando penso di aver trovato tutte le spezie, i profumi ed i peperoncini di cui sono a conoscenza, ed aver rifornito la credenza, ne esce sempre qualcuno (cosa che adoro...mio marito un po' meno! ;P ).
    Un abbraccio a tutti!!!!

    RispondiElimina
  12. è meravigliosamente goloso....

    RispondiElimina
  13. Cara, come ti capisco. Io solo negli ultimi tempi riesco a fare qualcosina in più, i post me li scrivo la notte però e dire post è una parola grossa, quattro righe buttate giù velocemente, poi mi concentro sulla ricetta. Io ho difficoltà anche a fotografare, lo fa per me mio marito, il piccolo mi si attacca alle gambe proprio quando mi vede con la macchina fotografica. Ti ammiro, riesci a passeggiare, tenere il piccolo e scrivere il post in contemporanea.
    Mi piace tanto la tua versione di spezzatino, speziato e profumato. Ed il pane di patate mi ricorda tanto quello che impastavo con mia nonna.
    Spero di rileggerti come una volta. I tuoi post erano così belli.

    RispondiElimina
  14. Che bello Ele... come al solito riesci a trovare una soluzione a tutto!!
    Ieri mentre preparavo il mio spezzatino ti ho pensata tanto.. capisci a me ;)
    Baciotti un po' cioccolatosi
    Eli

    RispondiElimina
  15. Ciao Supermamma!
    Come mi ha fatto sorridere immaginarti camminare per casa con la tastiera in mano e il piccolo *in groppa* mentre cercavi di dar senso compiuto alle parole che avevi in capo.
    Ovviamente ci sei riuscita benissimo come sempre e su questo nessuno poteva avere dubbi.
    Sulle foto poi ho sempre la stessa persistente sensazione: sei su un pianeta diverso!
    Mi piace il sentore di arancia nella carne, non l'ho mai sperimentato e lo proverò senz'altro. Quanto alla pentola a pressione, tanto amata anche da mia madre, la fuggo perchè ne ho paura. La uso solo in casi rarissimi e, prima di aprirla, oltre a farla sfiatare normalmente, la metto sotto l'acqua fredda con la valvola completamente aperta.
    A presto Ele.... e questa volta NON per modo di dire ;-)
    Nora

    RispondiElimina
  16. non ci può essere MTC senza la tua presenza! Menomale che ce l'hai fatta, certo che 8 kg non sono pochi! Ho visto su FB che sei dimagrita a dismisure e dire che non ne avevi proprio bisogno! E che dire di questo spezzatino ... da leccarsi i baffi! Baciotti e ronron Helga e Magali

    RispondiElimina
  17. Yo se que mi mama es un canguro porqué en los brazos de ella estoy estoy seguro.....canzoncina argentina (l'originale ha il papá ma qui abbiama la mama..).
    Bellissimo lo spezzati, affascinante il pane

    RispondiElimina
  18. Eleonora, dimmi che il numero 3 ha apprezzato..... E poi l'uso dell'acqua di cottura delle patate nel pane...se non è un tecnica questa...mi chiedo cosa lo sia...baci cara e bentornata anche a te al blog , Flavia

    RispondiElimina
  19. No.... oltre a tutto il resto il pane di patate mi piace da impazzire! segno e rifaccio presto! Grazie mille Ele

    RispondiElimina
  20. Tienes el don de hacer maravillas! Y no lo digo solo por la descendencia... porque no importa que llegues en el ultimo minuto, nosotros te esperamos siempre!
    besos!!!!

    (sabes que he usado tus especias en mi segundo spezzatino? gracias... sssmmmack!)

    RispondiElimina
  21. Ciao cara!
    super appetitoso questo spezzatino!
    avrei una domanda per il contest, ma non trovo il tuo indirizzo mail -son stordita, lo so- per scriverti!

    buona giornata!

    marti

    RispondiElimina
  22. Ricco questo spezzatino e molto molto originale, complimenti!
    ottimo il pane di patate, con un sapore pieno e completo, per accompagnare!
    bacioni

    RispondiElimina
  23. ciao, siamo nuovi e ci inseriamo tra i tuoi lettori....buonissimo il tuo spezzatino

    RispondiElimina
  24. sarà quel profumo d'agrume.. saranno tutte quegli aromi ed erbette.. sarà che sto spezzatino è palesamente strepitoso.. ma io c'ho fame ora ;-)
    baciotti

    RispondiElimina
  25. IO MI SON SOFFERMATA SUL PANE, ADORO LA LIEVITAZIONE ;)
    I SEMI DI CIPOLLA DOVE SI TROVANO ?
    CIAO E GRAZIE
    IAIA

    RispondiElimina