mercoledì 16 febbraio 2011

Pollo al sidro di mele e frutta secca...Equilibrio e armonia

Due mele dolci, due amare e una acida. 
È la formula che compone, come un mosaico di colori e sapori, la ricetta di un buon sidro di mele, secondo la saggezza antica dei produttori bretoni e normandi.
È da questa composizione ideale che nasce l'armonia e l'equilibrio di un sidro, il quale, poi invecchiato e distillato, diventerebbe anche un ottimo Calvados, ma questa è un'altra storia.
Equilibrio e armonia, dunque. Due parole che amo talmente e che cerco di applicare a tutto ciò che faccio, tutti i giorni, in ogni gesto, in ogni parola, ad ogni passo riflettuto o implulsivo, insomma, due mele dolci, due amare e una acida, mi fan pensare alla mia vita, a tutto quel che ho vissuto per arrivare fin qui.
Ho avuto la dolcezza di sapere che anche davanti al buio più profondo, non sarei mai stata sola, che ci sarebbe sempre stata una mano per risollevarmi al cadere e una spalla su cui appoggiarmi anche solo per piangere o per camminare zoppicando.  L'amarezza delle perdite, delle lacrime, della morte di persone amate o di una certa agonia interna, quando davanti a un bivio non si sa che decisione prendere.
E l'acidità...l'acidità di un matrimonio andato a rotoli, di un uomo violento e di tre vite da ricostruire, un cristallo spezzato in milioni di pezzi. E di nuovo la dolcezza, l'incontro, un amore vero, mani di seta, occhi di miele e con lui la dolcezza di una nuova e stupenda maternità e anche l'amarezza della difficoltà di ricostruire la vita, mattone su mattone, in un'opera senza fine. E la piccola acidità di lasciare tutti, essere lontani dalla famiglia e quel senso di solitudine che mi invade ogni tanto e di nuovo la dolcezza di sapere che sola non sono e che siamo lontani dagli occhi, ma mai dal cuore.
Infine...la mia vita è uno stupendo, armonioso ed equilibrato sidro di mele, con la sua spuma bianca, il suo color dorato e il sapore dolce amaro di quel che è e di quel che fu.





Ingredienti per 6 persone
1 pollo possibilmente ruspante
150 gr di fichi secchi
150 gr di albicocche secche
100 gr di uva passa bianca
500 ml di sidro di mele brut
2 cucchiai di olio di arachidi
timo fresco o secco
sale e pepe
1 cipolla sbucciata e tagliata a metà

Scaldare il forno a 180°, spennellare il pollo di olio di arachidi e posarlo su un piattto da forno. Spargere il timo su tutto il pollo e anche dentro. Salare e pepare. Mettere la frutta secca tutt'intorno e bagnare tutto con il sidro. Infornare per 45 minuti (ma dipende dal pollo e dal forno) avendo cura di bagnare il pollo con il sidro ogni quarto d'ora circa.
E la cipolla?
ahà! è il mio segretuccio che vi rivelo...non importa la ricetta ma, se volete un pollo al forno perfetto, un pollo dal petto succoso e non secco, mettete le due metà di cipolla dentro il pollo...e ne noterete la differenza!



69 commenti:

  1. Come si fa a non mangiare carne davanti ad una cosa così ????? A me s'apre lo stomaco !!!!! Un bacio angela

    RispondiElimina
  2. Non ho parole...anzi no mi verrebbe da dirti tantissime cose ma in poche righe non si puo' esprimere tutto quello che le tue parole suscitano..quindi mi limito ai complimenti innanzitutto per la stratosferica ricetta e poi ribadisco che dovresti farci un pensierino allo scrivere non solo per diletto mio e di chi ti legge ^_^
    Un abbraccio forte, un bacione e sappi che la vita è una meraviglia continua :)

    RispondiElimina
  3. Con una delizia così, si dimenticano le bruttezze della vita, l'importante è, rimanere sempre in piede!!! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. che bontààààààààààà!!! troppo bello e troppo buono!!!

    RispondiElimina
  5. splendida persona che sei.. semplicemente splendida!

    RispondiElimina
  6. E' la capacità di "vedere oltre" quella che fa andare avanti, dando un senso alla fatica fatta fino a quel punto. Perché, come ben sai, "quel che non ci uccide ci rende più forti". Quindi proprio grazie a quei fardelli, oggi sai chi sei... Brava, il mix di frutta di cui parli ti rende bella e forte, ed è ottimo anche il pollo ruspante! bacione

    RispondiElimina
  7. Un piatto veramente eccellente, ricco di gusto, originale!!! Bravissima, un bacione

    RispondiElimina
  8. molto bella questa metafora della tua vita come un sidro di mele... ti stimo davvero cara Ele: anche se hai avuto un passato difficile non cerchi di nasconderlo o far finta che non ci sia stato, ma ne parli come un'esperienza che ti ha rafforzato e che nonostante tutto ti è servita... ora sei una mamma e compagna splendida riesci (come poche sanno fare) anche a coinvolgere i tuoi amori in cucina! brava ti voglio bene anche se la lontananza non ci permette di incontrarci di persona! un bacione a tutta la combriccola! :)

    RispondiElimina
  9. Spettacolo!!! Mi piacerebbe tanto poter assaggiare il "vero" Sidro di mele... qui vendono dei pessimi surrogati ed io mi accontento...

    Per le tue parole... ti abbraccio forte Ele :)

    RispondiElimina
  10. Ti leggo da parecchio, ma in silenzio... Questa volta però non potevo tacere!
    Sei semplicemente meravigliosa!!

    Per quanto riguarda la ricetta: divina!! Da provare..

    Baciotti,
    Eli

    RispondiElimina
  11. Ossignur Ele.. mi stuzzica tantissimo.. mai assaggiato il sidro.. ma quanto buono deve essere sul pollo????? e poi con tutta quella frutta secca.. ottima ricetta.. buona giornata :-D

    RispondiElimina
  12. è quasi ora di pranzo, vedere quella foto meravigliosa mi ha fatto venire un languorino... bacioni!

    RispondiElimina
  13. Equilibrio, armonia ma anche molto appeal :-) Da provare (e gustare) assolutamente.

    RispondiElimina
  14. Tu dovevi fare la scrittrice...oltre che la cuoca!
    Racconto tanto forte quanto dolce e armonico (appunto) e ricetta succulenta e originale,il tutto condito con la forza di una donna speciale!
    Sei davvero fantastica!
    A presto!

    RispondiElimina
  15. ogni volta mi perdo nei tuoi racconti, ogni volta le tue parole mi fanno riflettere ed ogni volta sempre un pò di più capisco che sei una grande donna oltre che una mamma meravigliosa!

    RispondiElimina
  16. ricettina davvero sfiziosa! amo molto l'unione tra dolce e salato! complimenti!

    RispondiElimina
  17. I tuoi racconti sono troppo belli,senza parlare dei tuoi piatti, bllissimi e di un'accurata presentazione!!
    Complimenti il pollo è favoloso
    Baci Anna

    RispondiElimina
  18. Il racconto bellissimo e commovente, o la fantastica ricetta: Non so davvero scegliere cosa mi piaccia di più.
    Un abbraccio grande :)

    RispondiElimina
  19. Signora ricetta, signor pollo, che squisitezza, la foto parla da sola, bravissima

    RispondiElimina
  20. Una splendida ricetta ...wow!!!

    RispondiElimina
  21. Sei forza e tenerezza, dolcezza e coraggio uniti insieme. Non si può non volerti bene tesoro e se solo potessi ti stringerei subito in un grosso abbraccio. Un bacione

    P.S. non son carnivora ma questo polletto mi strizza l'occhiolino :D!

    RispondiElimina
  22. che splendida ricetta!!! bacioni

    RispondiElimina
  23. Scrivi sempre delle cose stupende e mi fai sempre emozionare. Ti capisco, essere lontani dalla famiglia non é facile, ci si sente soli.
    Il sidro mi piace molto e cucinato col pollo deve essere molto buono! :)

    RispondiElimina
  24. Una ricetta che colpisce in modo paticolare e sottolinata da un foto che ne esalta ancor di più la magnetica bontà.

    Un abbraccio stretto

    RispondiElimina
  25. *-* *-* *-* sono rimasta a bocca aperta, questo è un re pollo!!! Meravigliosa ricetta, complimentissimi!!!

    RispondiElimina
  26. Che poesia ..... e che piacere venire da te ogni volta.Ogni volta una pagina nuova del libro,ogni volta un qualcosa di te che permette a chi ti legge di volerti sempre piu'bene .
    Un abbraccio Fausta.
    PS.Il sidro non l'ho mai provato ma il pollo lo azzannerei volentieri,sulla fiducia.

    RispondiElimina
  27. una ricetta davvero invitante, quel polletto è davvero ben cotto!!

    RispondiElimina
  28. le tue parole portano lontano e fanno entrare nella tua vita, non deve essere facile condividere certe emozioni... sei forte! Come mamma, come donna e certo, anche come cuoca!
    Mi hai fatto venir voglia di assaggiare i Calvados, un motivo in più per visitare la Normandia ^__^

    RispondiElimina
  29. Bellissimo questo paragone... e se mi guardassi alle spalle troverei anche io qualche kg di mele ad aspettarmi... io ci metterei anche quelle un pò toccate, che devi taglirne via un pezzettino ma che comunque servono per realizzare la tua ricetta....

    che dire di questo pollo così ricco e saporito? mi vien voglia di staccarne un pezzetto con le mani e fare come la regina Margherita... baci

    RispondiElimina
  30. che bello,una ricetta al sidro!!sono cosi rare da trovare...delizioso!!

    RispondiElimina
  31. tu mi lasci sempre senza parole! un bacio affettuoso a te e a tutta la ciurma

    RispondiElimina
  32. Eleonora, io vengo anche a piedi, ho sentito l'odore dal video te lo giuro, appena riesco a trovare un pollo ruspante lo faccio di sicuro, ho una gallina nel congelatore (ruspantissima) ma non va bene...baci

    RispondiElimina
  33. Sarà anche un pollo ruspante, ma decisamente igentilito!!BBBonooo

    RispondiElimina
  34. La foto mi fa venire una fame pazzesca...quella pelle così dorata e croccante.....mamma mia che robe!!!
    Ciao

    RispondiElimina
  35. Sei proprio una bella persona e hai l'abilità ,attraverso le parole che sai usare magistralmente, di riuscire ad esprimere sensazioni, emozioni e sentimenti che io non riesco a dire....ma mi piace condividere e comunque mi danno serenità, per questo ti leggo sempre con molto piacere.....aiuto forse è meglio che cancelli tutto...................o no
    Mal che vada faccio la figura del pollo!!!!

    RispondiElimina
  36. Sei una donna forte, dolce, protettiva...sei una persona meravigliosa in grado di regalare amore infinito e incondizionato...e riesci ad esprimere situazioni difficili con parole lievi. Sei veramente una bella persona.

    RispondiElimina
  37. La tua vita assomiglia un po' alla mia vita... la mia frase preferita è " il dolce non è così dolce senza l'amaro", da qui il nome del mio blog :).Sono contenta che ora ci sia più dolcezza nella tua vita.
    Un pollo meraviglioso, pieno di gusto e profumo.
    Un abbraccio. Annalisa

    RispondiElimina
  38. ciao carissima... che piatto originale e che colore quel pollo..... ottimo davvero!!! brava per la cucina e per il tuo modo di esprimerti... un bacione ELY

    RispondiElimina
  39. Splendido post come sempre...e che piatto delizioso, lo provero' il prima possibile =)))
    Un bacione

    RispondiElimina
  40. Ogni volta che ti leggo mi trasmetti delle belle emozioni,sei una persona dolce e profonda!!Complimenti per l'accostamento di sapori in questo pollo, baciotti

    RispondiElimina
  41. Originale modo di condire il pollo,mi piace tanto!!!
    Buona serata ^_^

    RispondiElimina
  42. un abbraccio a te e a tutti gli aiuto cuochi di questo perfetto sidro di mele che è la tua vita!
    ottima la ricettina del pollo :)

    RispondiElimina
  43. Mi piace la TUA positività,
    mi piace come TI racconti,
    mi piace come CI cucini!
    Non so, sarà la lontananza dai miei, sarà la perdita di quelli più amati ma mi sento affine a te in tantissime cose... anche in questa ricetta!!!!
    Pensa che da noi (catalunya) la ricetta è quasi la stessa, varia il sidro, noi ci mettiamo il brandy anche se molto di meno e in più ci vanno anche le pesche!

    Un beso muy grande!!!!!

    RispondiElimina
  44. come sempre una ricetta buonissima!!!complimenti! ciao!

    RispondiElimina
  45. Mi hai fatto riflettere su quanto la mia vita possa avvicinarsi al sidro.
    Sei proprio una bella persona!
    Ti abbraccio forte forte!

    RispondiElimina
  46. esatto.. senza l'amaro e l'acido non i arriva all'armonia.. senza il dolce nn si toglie l'eccessivo amaro.. e mattone dopo mattone si può ricstruire tutto... lo so sono piccolo ma la mia vita è stata distrutta da una persona che mi ha fatto molto del male allontanandomi anche dalla mia famiglia e pensavo si fosse rotto tutto.. anche il mio cuore. ma poi c'è sempre qualcuno che sistema il cristallo come nel tuo caso.. e spesso dopo che è stata buttata giù una casa, la si ricostruisce più bella e forte..
    Mi fai commuovere ogni volta (ormai ti odio per questo)
    Ma devo dire che hai un talento nello scrivere i tuoi sentimenti che non ha precedenti... spero tu voglia scrivere un libro di cucina.. sicuramente lo vorrei leggere come credo tante altre persone perchè ti coinvolgono, ti lasciano un segno.. ser bravissima.. e dopo questo post ti dico che quasi la ricette è un'aggiunta ... fvolosa aggiunta oserei dire.. ma hai un talento ed una dolcezza uniche..
    ti abbraccio <.-------->

    RispondiElimina
  47. Ele tu sei semplicemente....splendida. Capace sempre, con ciò che scrivi, di toccare il mio cuore nel profondo...grazie.
    Con questa ricetta poi hai fatto venir voglia di mangiare carne anche a me che, in genere, non la amo molto....
    Baci
    Rosalba

    RispondiElimina
  48. Ma questo non solo è un signor secondo è uno dei masterpieces della cucina inglese delle feste.
    Davvero ben fatto!
    Bacio, Barbara

    RispondiElimina
  49. Ciao cara!! Sono sempre alla ricerca di ricette nuove con il pollo!! La tua mi sembra davvero eccezionale!! Bravissima! Un bacione.

    RispondiElimina
  50. Complimenti, sei sempre magica!!!!

    RispondiElimina
  51. Penso c sempre che la dolcezza, senza l'amaro non si apprezza pienamente. La vita sa essere molto dura, ma qualche volta sorprende con regali meravigliosi e inaspettati. Questo pollo non potrei mangiarlo senza pensare alle tue parole....
    che come sempre arrivano al cuore.
    Deliziosa ricetta.
    Un bacione

    RispondiElimina
  52. bellissime le tue parole..una ricetta sublime...

    RispondiElimina
  53. Dice bene viola, le tue parole arrivano dritte al cuore.

    RispondiElimina
  54. Che belle le tue ricette Eleonora!!! Questo pollo dev'essere squisito!

    RispondiElimina
  55. humm è a sgranocchiare questo pollo!
    Amo molto la mescolanza zuccherata / salato.. Una leccornia!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  56. Leggerti è sempre un piacere, anche un post come questo dolce-amaro-acido. E' sempre un piacere perché si capisce che ci metti il cuore in tutto, nella vita come nella passione per la cucina. :)
    Vado alla ricerca del sidro di mele, mi ha incuriosita :D

    RispondiElimina
  57. Sei una persona stupenda, ora il destino per te ha in serbo solo "zucchero"!!!!!
    Ti abbraccio stretta, non prima di averti fatto i complimenti per quel pollo..così appetitoso!!!!!

    RispondiElimina
  58. Che belle le tue parole...
    e anche il tuo pollo!

    RispondiElimina
  59. non un semplice sidro di mele.. ma il migliore sidro di mele che ci sia sulla pizza!!!! sei favolosa.. e passare a trovarti è per me sempre una gran bella lezione di vita.. un bacio

    RispondiElimina
  60. La vita è spesso o sempre così, cisono le cose brutte e quelle belle, è una sorta di circolo che tende all'equilibrio. Il tuo post è molto toccante e dopo le cose che ti sono successe l'equilibrio e l'armonia li meritavi tutti!
    A noi invece, il compito di replicare la tua deliziosa ricetta!

    RispondiElimina
  61. dai non si può dir di no davanti a un piatto del genere...bravissima..
    baci da lia

    RispondiElimina
  62. Bellissima ricetta e poi qui adoriamo il sidro di mele... bell'abbinamento con il pollo, da provare! Giorgia & Cyril

    RispondiElimina
  63. grazie per il trucchetto della cipolla provero,
    i tuoi post sono sempre meraviglioso, per non parlare delle foto e delle ricette
    un abbraccio

    RispondiElimina
  64. Ciao Eleonora, è un po' che non ci si 'vede'! Ma sono contenta di essere passata di qui, aver letto proprio questo post ed aver conosciuto un pezzettino di te...la vita sa essere molto dura...ma noi siamo più dure di lei :-P bella ricetta e bel contest..quasi quasi partecipo :-)

    RispondiElimina
  65. Brava, finalmente una bella ricetta con il pollo
    Vienimi a trovare, ti ho invitato a fare un MEME
    Bacioni

    RispondiElimina
  66. Ele una metafora stupenda la tua! E complimenti per la ricetta, da vera chef :) Con quei 3 deliziosi aiutanti in cucina :D
    In bocca al lupo per il contest!

    RispondiElimina
  67. Il dolce e l'amaro fanno parte della vita hai proprio ragione.
    Il pollo con le mele mi piace tantissimo, brava.
    Baci!

    RispondiElimina
  68. questo post ci ha fatto commuovere, ricco di emozioni.
    complimenti per la forza e beh anche per questo meraviglioso pollo :)

    RispondiElimina