mercoledì 16 novembre 2011

Lemon drizzle cake, un classico inglese fatto da un Lolo(rd)



Lemon drizzle cake, o meglio, la prima "totta a mimone" fatta da Lolo, il mio capo cuoco quasi tutto da solo. Ed è stata tutta una scoperta e una sorpresa. 
E non si è manco sporcato!!! Tutto un Lolo(rd)!
Ero li in cucina che pesavo e preparavo gli ingredienti per questa torta che amo da anni e che da tempo non mangiavo e che avevo scelto per il contest The Recipe-tionist di Flavia, quando l'ometto è arrivato e come d'abitudine, ha trascinato una delle sedie della cucina fino al piano di lavoro, con il suo sguardo curioso di sempre e il suo consueto mmmm mmmm mmmmm.
Ma questa volta ha voluto fare lui. Lui, che non parla moltissimo ancora ma si fa ben capire in tutto, mi ha detto a modo suo che la torta, questa volta la volleva fare lui.
Ha scaraventato il burro nella ciotola, poi lo zucchero e le uova che ho sbattuto io. Si è divertito un mondo mentre setacciavamo la farina, rideva come un matto e torceva il collo per guardarla cadere giù. Il latte voleva berselo...ma con santa pazienza l'ho convinto che nella "totta" sarebbe stato più buonoe ha accettato bagnare il tutto con "muu muu".
Sempre in piedi sulla sedia, ha preso un cucchiaio di legno e ha cominciato a mischiare il tutto, piano piano, senza fermarsi, annusando per sentire il profumo del limone e strizzando gli occhioni. Con il cucchiaio di legno è andato avanti un bel po', poi con il ditino indicava i grumetti di burro e all'improvviso è sceso dalla sedia ed è andato a cercare la frusta della planetaria. 
Senza parole.

Ha solo due anni, ma da grande sarà più bravo e più bello di Cracco!

Non riuscirei mai descrivere la sua faccia di soddisfazione quando la sera abbiamo portato insiema la sua "totta a mimone" a tavola. Era fierissimo di sé!
Rimpiango di non aver fatto le foto della preparazione, anche perchè ho voluto godermi pienamente quel momento che abbiamo davvero adorato tutti e due. 
Bravo capocuoco!



La ricetta è di Alessandra, da Menù Turistico, ho cambiato solo la temperatura e il tempo, che in quello non tutti i forni sono uguali, e non ho messo la scorza di limone nello sciroppo. l'originale la trovate qui.



Lemon drizzle cake

Ingredienti Per una torta di 23 cm

200 g di burro morbido
250 g di zucchero
3 uova medie, leggermente sbattute, a temperatura ambiente
la scorza grattugiata di 2 limoni non trattati
250 g di farina autolievitante*
1/2 cucchiaino di lievito*
100 g di latte, a temperatura ambiente

per la glassa
100 g di zucchero
il succo di due limoni
la scorza grattugiata di un limone (non l'ho messa)
*Se non avete la farina autolievitante, usate una bustina di lievito per dolci 




Scaldare il forno a 170, forno ventilato.
In una terrina, mettere il burro, lo zucchero, le uova e la scorza dei limoni e satacciavi sopra la farina con il lievito e bagnare il tutto con il latte. Amalgamare il tutto con un cucchiaio di legno o con le fruste elettriche.Ungere di burro uno stampo e foderarlo di carta da forno, questo è un passaggio molto importante perchè una volta bagnata con lo sciroppo, la torta sarà molto umida e si corre il rischio di romperla per sformarla. Per precauzione, ho persino usato uno stampo a cerniera.
Infornare per circa 40 minuti, ma fate sempre la prova stecchino, perchè non tutti i forni sono uguali.
Quando è ancora calda, punzecchiare la torta con uno stecchino lungo. Mischiare bene gli ingredienti della glassa e versarla rapidamente e uniformemente sulla torta.
Lasciar raffreddare completamente prima di sformare.



e con questa totta Lolo partecipa al The Recipe-tionist di Novenbre, di Flavia.




59 commenti:

  1. ma che carino!!!! le foto non servono, me lo posso immaginare....caro......ma sicuramente diventerà più bello e più bravo di Cracco......non ho dubbi con una simile torta.
    Fagli una carezzina da parte mia.
    Sabina

    RispondiElimina
  2. Mi sembra di poter dire che il tuo capocuoco sia GIA piu' bravo e piu' bello di Cracco :)))
    Adoro le torte al limone e questa mi da l'idea di essere proprio deliziosa. Purtroppo non potro' assaggiare quella fatta dalle sante manine del capocuoco ma mi dovro' accontentare di quella auto-preparata :(

    RispondiElimina
  3. Che dolcezza, sarà stato un momento bellissimo.. devo dire che come inizio non c'è proprio male, magari tra un pochino Lolo supererà la maestra..ehmmm la mamma :)
    Un bacione ai due talenti!

    RispondiElimina
  4. Ma col capocuoco non vale! E' troppo bravo! :-D
    Deve essere stato troppo bello preparare quetta totta collui ;-)
    Fabio

    RispondiElimina
  5. è meravigliosa, adoro le torte agli agrumi!

    RispondiElimina
  6. cucinare con i bimbi è molto divertente ^__^
    la torta è venuta proprio bene, ne farà di strada il fanciullo!!!
    ciao

    RispondiElimina
  7. E barvo il nostro Lollo un giorno diventare un grande chef del resto ha una maestar al suo fianco che è il top quindi immagino quante cose buone ancora ci regalerete insieme!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  8. questa torta sembra profumatissima, e ha un bellissimo aspetto... bravo il tuo cuochino!!!!

    RispondiElimina
  9. Ahah! Mitico il tuo ometto! Sarebbe stato molto carino vederlo all'opera! Del resto hai fatto una foto davvero carina a questa torta, incarna proprio il "gusto" (del palato e della vista) di questo dolce!
    a presto:*

    RispondiElimina
  10. Con un aiutante del genere questa torta non poteva non essere un capolavoro :-)

    RispondiElimina
  11. Fierissimo con ragione! sembra deliziosa!
    Piccoli cuochi crescono, che bello!!:D

    RispondiElimina
  12. Ma quanto è che non ci sentiamo???
    E' bellissimo ritrovarti con questo post e con questa "totta" che rifarò al più presto :)
    Un bacione e un abbraccio grande grande a te, il capo cuoco e i fantastici aiutanti!

    RispondiElimina
  13. Ele, ma che amore!!!!
    A me piace già molto più di Cracco, è anche più simpatico...e secondo me ha buone probabilità di diventare anche più bravo di lui!! :)))
    Sarà stata la torta più buona del mondo!

    RispondiElimina
  14. Come è possibile che questa ricetta mi fosse sfuggita? Grazie Ele e un bacio enorme a LOLINO!

    RispondiElimina
  15. la TOTTA A MIMONE è splendida ed il tuo ometto è stato bravissimo, secondo me ha un futuro da chef!
    smack

    RispondiElimina
  16. bella totta al mimone dolce come il tuo Lollo

    RispondiElimina
  17. questa torta è spettacolare ma soprattutto....un bacione al tuo cuoco!!!

    RispondiElimina
  18. Mi sono divertito solo a leggere il racconto del tuo ometto ai fornelli, di una dolcezza unica, immagino che voi a farla vi siate divertiti ancora di più!

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  19. immaginarsi la scena leggendo le tue parole è stato ... uno spettacolo unico!!!

    RispondiElimina
  20. E bravo lui!!Questa torta ha un aspetto fantastico!!

    RispondiElimina
  21. Che tesoro, immagino la faccia e la felicità del tuo superpastrychef!!

    RispondiElimina
  22. bisogna solo godere di questi momenti. e fa niente se si perde qualche scatto. alla fine ciò che importa è il ricordo di un bel pomeriggio insieme, e il diveritmento del bambino! E bravo Lolo!!!
    Stefania P&S

    RispondiElimina
  23. è stupenda!!!!! e se il tuo ometto, da grande, promette meglio di CC...beh, io mi metto in fila e aspetto: l'uomo gggiovane fa sempre la sua figura!

    RispondiElimina
  24. Che amore il capocuoco!! E un capolavoro sia lui che il dolce!!

    RispondiElimina
  25. adoro i dolci al limone e se c'è un tenero zampino che l'ha preparata deve essere ancora più gustosa!!! ;)

    RispondiElimina
  26. la totta è splendida e il patatosissimo capocuoco da grande farà stragi di cuori, altro che cracco. certo, egoisticamente una foto di lollo in azione l'avremmo apprezzata, ma hai fatto bene a goderti a pieno il pomeriggio di giococucina :)))

    RispondiElimina
  27. Mi ricorda una mandorlina in cucina,u-g-u-a-l-e, sedia,mestolo...e ditino pronto per assaggiare =))
    Grande Lolo per questa buonissima "totta a mimone" (che carino)!

    RispondiElimina
  28. Bravo Capocuoco! hai fatto un capolavoro come te!

    RispondiElimina
  29. Quarto inizio di commento- e i primi tre erano tutti tentativi tristissimi di essere spiritosa. Per cui, è meglio che dica quello che mi viene dal cuore: perchè questa torta l'ha preparata una mamma (la mia) con una figlia grande (io), nel momento più difficile di questa maledetta primavera, quando bisognava aggrapparsi a qualcosa- e questo qualcosa era un pezzo di quella strana cucina anglo genovese nella quale sono cresciuta. La drizzle cake è, da allora, la "nostra" torta, quella dei momenti in cui bisogna far quadrato, in cui le forze di una sola non bastano e c'è bisogno di legarsi a quel cordone di affetto e di complicità che è ben ancorato in rapporti profondi, dove la condivisione si fa gesto, parola, sguardo.
    E quindi, puoi immaginare che significato ha per me questo tuo post, con un bambino e una mamma e la stessa identica torta. Che ora ha il sapore di un rito- e di quelle strane alchimie da web, che sono la parte migliore di questo mondo virtuale.
    ale

    RispondiElimina
  30. QUesta totta a mimone è uno spettacolo...ma il tuo lolo è ancor più spettacolare...ha un futuro in cucina! ;-) grazie per aver condiviso con noi questa carinissima esperienza! Un abbraccio

    RispondiElimina
  31. Sono contentissima che questa torta per THE RECPE-TIONIST sia la prima fatta da Lolo ... sono contentissima, che sia una ricetta di Ale e sono ancora più contenta che questo ricordo ti rimarrà nella mente e nel cuore..e anche a noi!!!

    BAci carissima, Flavia

    RispondiElimina
  32. A parte il fatto che la torta deve essere davvero buona (di quelle semplici semplici che adoro) hai evocato un momento davvero dolcissimo!
    Ciao a presto

    RispondiElimina
  33. Avrei voluto essere lì e vederlo, il dolce, piccolo Lolo(rd) che impattava la totta al mimone, cercava di bere il muu muu, osservava la farina cadere nella ciotola e infine correva a prendere la frusta (quando si dice). E immagino tutta la dolcezza di quei momenti di cucina insieme, divertendovi entrambi, un bimbo e la sua mamma che preparano qualcosa di buono per tutta la famiglia.
    Adesso però ne vorrei una fettina... ^_^

    RispondiElimina
  34. Non so se sarà un grande chef... ma più bello di Cracco questo è poco ma sicuro! Comunque questa torta sembra di un soffice.... proprio una coccola da bambini....mi sembra di sentirne il profumo.... Lollo for president!

    RispondiElimina
  35. Anche le ricette piu' semplici diventano capolavori quando nella ricetta si aggiunge l'ingrediente segreto che poi tanto segreto non è ...è l'amore che rende ogni piatto squisito e che rende questa fantastica totta a mimone indimenticabile e dolcissima...un bacione a te e a Lollo :))

    RispondiElimina
  36. Immagino la scena, anche perché l'ho vissuta in modo simile con le mie nipotine, una di sei e l'altra di tre anni e ti posso dire che ora mi chiedono sempre di fare i dolci insieme e quei dolci hanno un sapore sempre speciale ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  37. Troppo forte Lolo!!!! non sai quanto avrei pagato per poterlo vedere all'opera...che tenerezza i bimbi!!!! Un baciotto da parte mia e super complimenti al cuoco per la torta meravigliosa!!!

    RispondiElimina
  38. stupendo "totta a mimone"! mi raccomando: la prossima volt fagli almeno una foto che ce lo vogliamo mangiare con gli occhi il piccolo lolord!

    RispondiElimina
  39. cucinare con i bimbi è uno spasso e un gran soddisfazione!un abbraccio :)

    RispondiElimina
  40. Evviva il capocuoco Lolo Cracc...olo!!! baci baci

    RispondiElimina
  41. Bravissimo il capocuoco!!!! Digli che gli mando u grande bacio!!!

    RispondiElimina
  42. bella e buona questa torta!! bravissimo il promettente capo cuoco^_^ bacioni

    RispondiElimina
  43. Un grosso bacio al capocuoco e digli che e' stato bravissimo.Ma con una maestra come te ,non poteva essere altrimenti.
    Un abbraccio e buona serata.

    RispondiElimina
  44. Ele cara, la torta è senz'altro deliziosa ma soprattutto è dolcissimo immaginare il tuo piccolino mentre si impegna tra farina, burro, mestoli... Deve essere stato un "momento del cuore"! Bacioni grandi, ti penso... ^_^ Deborah

    RispondiElimina
  45. è un grande!!! il baby montersino del Marocco...dagli un abbraccio e un bacio...ciao. Nuccio, Blog di Max.

    RispondiElimina
  46. Ciao Ele, ti va di fare un giochino carino con i tuoi post? Passa a trovarmi se ti fa piacere

    RispondiElimina
  47. questa torta con una bella tazza di te... merenda ideale..

    RispondiElimina
  48. Dopo aver visto la foto mi è venuta voglia di sbirciare la ricetta ed oggi con calma ho letto tutto.....che tosto sto piccoletto!

    Un bacione a voi tutti

    Fabi

    RispondiElimina
  49. Ma che tenerezza!!!!!! Ci ho messo un po' a capire che era un bimbo e di due anni poi!!!! Meraviglioso :) Torta deliziosamente buona.. Dici che il futuro cracco ne farà una anceh per tutte noi followers? :)

    RispondiElimina
  50. Ovviamente ho copiato la ricetta ;D!!!!

    RispondiElimina
  51. che bello, una torta davvero memorabile e preziosa!!!

    RispondiElimina
  52. Eh no! Così non vale.
    Tu sei brava ma battibile, Lolo non solo è bravo ma anche imbattibile.
    Mi sa che la prossima settimana non cucineremo a 4 mani come avevamo previsto ma a 6; la sedia è già pronta così pure la frusta della planetaria.
    Vi aspetto
    Bacioni

    RispondiElimina
  53. Voglio dire soltanto che più bello di Cracco lo è già!!! Ma la facciamo anche la prossima settimana? L'unico problema è che nella mia cucina se siamo tu, io e Lolo dobbiamo buttare fuori Gianni, perché o lui o il frigorifero!

    RispondiElimina
  54. questa torta dev'essere super buona! se poi è fatta da un lolo ancora di più! :) anche la mia pasticcia insieme a me al di là del caos è un piacere vederli all'opera!

    RispondiElimina
  55. dev'essere morbidissimo....ottima ricetta da rifare!!! buona domenica ;-)))

    RispondiElimina