martedì 20 marzo 2012

Chiuso




Dolore, rammarico, costernazione, cordoglio. Ma anche rabbia e paura.

Burro e Miele chiude per lutto fino a lunedì prossimo in solidarietà alle famiglie stroncate dall'attentato alla scuola ebraica di Toulouse ieri mattina.
Un pensiero e una preghiera viaggiano fin li, per Madame Sandler che in un nero istante ha perso marito e figli e per la famiglia Monsoego, per la perdita della loro bambina.
Non ci sono altre parole, soltanto lacrime.
Che la terra vi sia lieve.

"Dovessi spiegare come mi sono sentita quando ho avuto la notizia mi riuscirebbe difficile. Ti sembra che nessun posto sia più sicuro per te, i luoghi dove vivi e conosci bene all'improvviso ti sembrano sconosciuti e ostili. Guardavo la gente intorno a me, in questa giornata grigia e fredda, e mi chiedevo come potessero fare come se nulla fosse successo. Stamani tre bambini e un uomo di poco più di trent'anni hanno fatto colazione e sono usciti di casa, come ogni giorno. Hanno trovato la morte in una scuola, il luogo per eccellenza opposto alla morte e alla violenza. Morti PERCHÉ EBREI, nessun altro motivo, senza aver fatto male a nessuno"
-Lula Coen-


33 commenti:

  1. Non ho sentito i notiziari ieri e non sapevo nulla. Ho i brividi, tanta rabbia e continuo a non capire come si possa arrivare a simili gesti! Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Itgadàl vitqadàsh shemè rabbà. Be’almà di verà khirutè, wejamlìkh malkhutè, bechajekhòn uwjomekhòn uvchajè dekhòl bèt Israèl, ba’agàla uvizmàn qarìv weimrù amèn.
    Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo e così in terra.
    SHEMA YISROEL, ADONAI ELOHENU, ADONAI ECHAD!"
    Nora

    RispondiElimina
  3. non ci sono parole!!!!!!!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Quando ho letto la notizia sul web sono rimasta attonita...come può una persona generare volontariamente tanto dolore?

    RispondiElimina
  5. non lo sapevo perchè spesso sono senza TV, comunque ci sono persone al mondo verso cui l'unica forza che ci rimane è il perdono, perchè chi è incapace di capire il dolore e ne provoca così tanto, non conoscerà mai la redenzione.

    RispondiElimina
  6. purtroppo l'uomo è molto cattivo lo testimoniano le troppe notizie di morte di gente innocente che ogni giorno sentiamo! io credo che negli ultimi anni la cattiveria umana sia aumentata a dismisura ma soprattutto il valore di ogni essere umano ormai va al di sotto dello zero! troppo egoismo!
    un abbraccio a te e a tutti coloro che stanno soffrendo per questa ennesima strage di innocenti!

    RispondiElimina
  7. E' assurdo davvero assurdo tesoro quello che è successo,la pazzia e l'odio dell'uomo va oltre ogni limite....ti sono vicina!!Baci,Imma

    RispondiElimina
  8. Incredibile che nel 2012 accadano ancora cose del genere... il blog in lutto è una bella idea, posso prendere l'immagine per metterla nel mio blog e unirmi al lutto?

    RispondiElimina
  9. CHE TRISTEZZA CARA ELEONORA, noi non possiamo minimamente capire lo sgomento e l'angoscia che si deve provare ad essere bersaglio dei fanatici.
    Possiamo solo esternare la nostra solidarietà e condannare questi gesti scellerati
    Un caro abbraccio
    Cris

    RispondiElimina
  10. Non ci sono parole adeguate per espreime ciò che ho dentro...perciò mi stringo a te silenziosamente e col cuore gonfio e pesantissimo.

    RispondiElimina
  11. Hai ragione, anch'io sono esterrefatta... senza parole.... solo tristezza...

    RispondiElimina
  12. Un dolore immenso e uno sconforto totale..ma perchè??? ma perchè??? non esiste una ragione ma solo odio e follia per aver fatto una cosa tanto terribile e ingiusta!!!! un abbraccio...

    RispondiElimina
  13. una vera tragedia, il dramma è che un essere umano ha commesso questo massacro consapevolmente..

    RispondiElimina
  14. queste cose non dovrebbero accadere... :(

    RispondiElimina
  15. La mia preghiera va a quegli angeli, morti senza motivo, alle loro famiglie e anche a quei poveri che hanno fatto questo...poveri di cervello, poveri nell'anima e nello spirito...che Dio aiuti tutti.

    RispondiElimina
  16. sei l'unica che ha scelto di esprimere solidarieta' alle vittime e alle loro famiglie. Tutti gli altri blog che ho visto (molti dei quali anche nel tuo blogroll) hanno continuato normalmente a pubblicare foto e ricette di biscotti e pietanze.
    Mi chiedo se le vittime fossero di un'atra etnia se ci sarebbe stata altrettanta indifferenza. Per inciso, sono ebrea anch'io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manuela, sorellina...purtroppo credo di no. ci sono state catene per molte cose, ma ancora una volta molti hanno scelto il non vedere e il lasciar fare.
      Non tutti, per fortuna, e grazie a D-o.
      grazie del tuo commento.

      Elimina
  17. Condivido pienamente il dolore. Sono convinta che la morte violenta ingiustificata è temibile, condannabile in qualsiasi caso. A volte nei blog non si parla sempre di quello che ci circonda non perchè non ci tocchi, ma, solo, per avere una piccola isola felice in cui rifugiarsi. Un abbraccio Helga

    RispondiElimina
  18. Non ci sono parole x l'ennesima strage di innocenti! Come può l'essere umano diventate un mostro? Tanto dolore e tanta rabbia! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  19. Povere creature innocenti.....un pensiero per loro

    RispondiElimina
  20. ...... mi piacerebbe averlo tra le mani...quel quel....mmmmmmmmm...meglio che non dico niente!!

    RispondiElimina
  21. Ho saputo da te, poi ho letto...non riesco ad immaginare il PERCHE!
    Perche un essere "umano" decide di troncare la vita ad un loro simile... non capisco, anche perche non si può.

    Non ho parole, anche perche non ci sono...

    abbrazos

    RispondiElimina
  22. il grave è che oggi le discriminazioni sono ancora più violente

    RispondiElimina
  23. Con i bimbi mezzi influenzati da ieri mattina, sono riuscita a 'riconnettermi' con il mondo reale solo ora (a casa non abbiamo la tv). E' un fatto gravissimo ciò che è accaduto. Dovrebbe essere esempio per la diffussione di un messaggio di fratellanza e rispetto raciproco tra etnie e religioni differenti. Purtroppo non è così! Oggi stanno dilangando sempre di più discriminazione ed intolleranza.

    RispondiElimina
  24. Il dolore e' acuito da cio' che vedo e sento nel luogo dove vivo.
    Siamo tutti uguali nella sofferenza.

    RispondiElimina
  25. Condivido pienamente quanto hai detto... pensavo che fatti così gravi appartenessero al passato... ma a quanto pare discriminazione ed intolleranza esistono ancora.

    RispondiElimina
  26. ciao,bel blog complimenti!!..Mi sono iscritto ai tuoi lettori così ti seguirò sempre perchè il tuo blog è molto interessante.
    Se vuoi passa a visitare anche il mio blog.
    http://ricettedimundo.blogspot.it/
    Lascia un commento oppure iscriviti ai lettori fissi per sapere che sei passata..
    Ciao e a presto

    RispondiElimina
  27. No comment....e' una vergogna maondiale!!!!!!!Mi unisco al tuo pensiero!!!!Buona vita !!

    RispondiElimina
  28. Quello che mi piace tanto di te è che nel tuo "diario " personale non metti solo ricetti ma il modno che c'è intorno a noi! Per quello che è successo...non so neanche se la fine di questa storia sia quella che doveva essere---mi sembra che non ci sia stata giustizia. Solo dolore immenso!

    RispondiElimina
  29. E' assurdo causare tutto questo dolore. Mi associo al lutto. un bacione

    RispondiElimina