sabato 12 marzo 2011

Basmati al merluzzo e frutti di mare... e una dolorosa sconosciuta

Oggi pane e salame, domani...
domani potrei scoprire di avere l'endometriosi e quindi, né pane, né salame.

Il blog Oggi pane e salame, domani... ha indetto un contest per sensibilizzare il pubblico su questa malattia e raccogliere ricette e idee culinarie per chi deve seguire una dieta per attenuarne i sintomi. Qui troverete più informazioni sulla sua lodevole iniziativa.

Si stima che 70 milioni di donne e ragazze soffrono di Endometriosi nel mondo e sebbene sia molto più comune di malattie più conosciute come il cancro al seno e l'AIDS, è purtroppo molte volte ignorata, incompresa e sottovalutata.

Ma chi è quest'enigmatica sconosciuta?
L'endometriosi è una malattia cronica molto complessa, ma per non parlarvi in medichese, cercherò di spiegarmi con poche parole: Il tessuto che riveste la parte interna dell'utero (endometrio) invade altri organi come le ovaie, tube, intestino e persino la vagina.
Ciò è causa di numerosi sintomi differenti che variano dal dolore pelvico cronico, soprattutto, ma non solo durante le mestruazioni, dolore ovarico, fastiodi urinari, coito doloroso, arrivando nei casi più gravi all'infertilità, aborti spontanei ripetuti e molti amtri sintomi da non sottovalutare.
I cambiamenti nello stile di vita e nell'alimentazione aiutano a ridurre i fastidiosi sintomi.

Cosa si deve evitare?
I prodotti che contengono gluten. Quindi no a pane e pasta di grano, orzo o segale; il latte e derivati, gli zuccheri raffinati, la soya in tutte le sue presentazioni (tranne tofu e tempeh) e le carni rosse. Da eliminare anche i grassi saturi come burro, lardo, strutto, olii di palma e cocco e burro di cacao.
Sono anche proibiti la caffeina (quindi il caffé, il the e le bibite che la contengano), il cioccolato, bibite e alimenti con alto contenuto di zuccheri, e i fritti.

E che ci resta da mangiare?
Gli alimenti ricchi di acidi grassi Omega 3: noci, nocciole, pesce azzurro, tonno, salmone, frutti di mare e naturalmente l'olio d'oliva, da non usare però per friggere.
Tutti i cereali gluten free come riso e mais, per esempio, essendo oggi abbastanza comune trovarli anche sottoforma di farine per la confezione del pane ed altre preparazioni.
I legumi: come fagioli, fave, piselli...
Tutte le verdure, soprattutto se crude o cotte al vapore, per poter assorbirne le vitamine che hanno un effetto benefico sui sintomi della malattia.
La frutta: tutta, ma con particolare enfasi sui frutti di bosco, le mele e le pere.
Per quanto riguarda le carni, il pollo è la stella della dieta per l'endometriosi, ma visto che non solo di pollo vive l'uomo (o in questo caso la donna), ci sono varie alternative per non rinunciare al fabbisogno di proteine: i legumi, il tofu, le noci, pecans, anacardi, pistacchi, nocciole, i semi di sesamo, lino, zucca e girasole e le arachidi possono essere eccellenti fonti di proteine, così come i pesci e frutti di mare di cui parlavamo prima.

Niente latte e derivati, ma come la mettiamo allora con l'osteoporosi?
Lo si sa, le donne sono soggette alla temibile osteoporosi dopo una certa età. E se poi per altre ragioni o patologie, si deve rinunciare ai prodotti del latte, allora sarà necessario l'aiuto di un supplemento di calcio e dell'aumento nel consumo di altri alimenti ricchi di questo minerale come le verdure di color verde scuro, spinaci e broccoli, per esempio, i semi di sesamo e lino, i fichi, le alghe, il salmone e le sardine.

NOTA: quest'articolo ha fini unicamente informativi e non pretende sostituire il consiglio e parere medico. Qualsiasi dubbio o sintomo, consultate il vostro medico di fiducia.


Basmati al Merluzzo e frutti di mare



Ingredienti per 4-6 persone
1 cucchiaio di olio extra vergine d'oliva
1 grossa cipolla tritata
2 spicchi d'aglio tritati
450 gr di pomodori sbucciati, senza semi e tagliati a cubetti
225 gr di riso basmati
un pizzico di zafferano
600 ml di brodo di pesce fatto in casa
225 gr di merluzzo
200 gr di seppiette
225 gr di gamberi
100 gr di piselli freschi o surgelati (non in scatola)
sale e pepe con moderazione
In un wok, far appena riscaldare l'olio e far soffriggere la cipolla e l'aglio. Aggiungere i pomodori e continuare la cottura ancora un minuto. Aggiungere poi il riso, il brodo e lo zafferano. Portare a ebollizione, salare e pepare con moderazione, abbassare il fuoco e lasciar cuocere una decina di minuti, girando ogni tanto.
Intanto, tagliare a cubetti il pesce, lavare e asciugare le seppiette e tagliarle.
Aggiungere i piselli e il pesce nel wok, riportare a ebollizione, coprire e far cuocere ancora fino a che il riso sia tenero. Aggiungere poi le seppiette e i gamberi, e lasciar cuocere finché questi ultimi diventino rosa. Servire immediatamente.




Con questa ricetta partecipo all'iniziativa PER BENE di Oggi Pane e salame, domani...


62 commenti:

  1. Bellissimo contest... e la ricetta è perfetta! Brava Ele... baciotti.. :-)

    RispondiElimina
  2. Ehi! Ma allora qui c'è un feeling...ahahaha...anche io oggi ricetta di mare PER BENE...ma la posterò lunedì...sono stancAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA ! Ho cucinato e fotografato per tutta la mattina...e poi lavato le caccavelle...e quante caccavelle! Buon WE :*

    RispondiElimina
  3. tesoro sei sempre stupenda...oltre alle cose che hai scritto...questa ricettina niente male, il basmati mi fa impazzire, io amo tutti i tipi di riso, ma il basmati lo trovo eccezionale, ovviamente per alcune preparazioni, ieri ho fatto un risotto con un nostro riso italiano, un carnaroli delle Cascine Orsine, strepitoso, 25 minuti di cottura...baci

    RispondiElimina
  4. Ele, se i un fenomeno.
    Il post è delicatissimo come te e la riceta un amore!
    Non potevi far di meglio:)

    RispondiElimina
  5. Una ricetta cucinata col cuore (si percepisce) e di gran bell'aspetto. Te la copio al volo mi hai ingolosita troppo :)

    RispondiElimina
  6. ciao tesoro, come stai oggi? spero che hai ripreso il tuo ottimismo e la gioia di sempre!
    questo post è molto utile sia per ricordare che è importante la prevenzione sia per saperne un pò di più su questa malattia così brutta! il riso è spettacolare come sempre del resto! un bacione enorme!

    RispondiElimina
  7. Brava Ele! Diciamo che io sto "quasi" protetta: sono celiaca (quindi no gluten); ho il colesterolo alto (quindi no grassi saturi, latte non ne bevo, formaggi pochissimi e al 99 % solo light); ho la pressione alta (quindi no sale)...
    Sarò sfasciata per tutto il resto, ma questa dovrei scamparla... mi controllo con regolarità tra l'altro...
    Tirando le somme: questa tua ricetta per me è perfettissima, non fosse per i gamberi pieni di colesterolo, ma io non ce li metto e pace :)

    Sempre un abbraccio forte forte!

    RispondiElimina
  8. Si si è proprio una ricetta PER BENE :))
    bravissima Ele ^_^
    baci e buon fine settimana...

    RispondiElimina
  9. Bellissimo articolo e ricetta!! Ehh... si, l'emdometriosi sta diventando un problema molto serio...

    RispondiElimina
  10. A dire il vero ci sto pensando all'endometriosi, e' dalle quattro che sono sveglia con dolori lombari fortissimi, ho preso un paio di panadol ma sono 3 giorni che continuo cosi', spero che sia solo un sospetto ma a volte ho delle tensioni premestruali che mi fanno impazzire e lunedi' mi tocchera' andare dal dottore, che non mi vede mai perche' solitamente sono anche troppo sana. Ma per certe cose basta essere donna.

    RispondiElimina
  11. Un contest veramente lodevole, complimenti a chi l'ha ideato!
    Proprio oggi pensavo di cucinare qualcosa di pesce, "mare profumo di mare" ma ho cambiato idea. Peccato!
    La tua ricetta sembra buonissima, anche io sono un amante del basmati! Buona serata

    RispondiElimina
  12. ricetta adattissima al contest...complimenti

    RispondiElimina
  13. Anche a me piace molto il riso basmati e il profumo intenso che lascia in cucina!!!
    In abbinamento con il pesce poi,per me è il massimo!!!
    Buona serata!!!

    RispondiElimina
  14. Cara,complimenti per il post moolto interessante che hai scritto! e anche per la ricetta, si sa...noi nate in luoghi di mare,adoriamo i piatti che profumano di mare :))Buon week end!

    RispondiElimina
  15. ottima ricetta, gustosa e colorata!!
    Ciao.

    RispondiElimina
  16. Grazie per il tuo post... ora ne so qualcosa di più circa questa brutta malattia che prima conoscevo solo di nome.
    La ricetta, oltre che "appropriata", mi sembra bellissima e gustosa anche per chi non soffre di questa patologia (come, me, fortunatamente).
    Un bacio e a presto

    RispondiElimina
  17. Come sempre hai la capacità di parlare di cose dolorose con una delicatezza che ti fa onore.
    Baci

    RispondiElimina
  18. sembra very good, buonissimo ^^
    credo che vada bene per la mia dieta

    RispondiElimina
  19. wowwwwwwwww oltre che bello deve essere buonissimo! complimenti!

    RispondiElimina
  20. Tesoro bello...sto per svenire davanti a quella coppa di riso. Se senti un botto sono io!!!
    Il basmati è favoloso e regala a quasto condimento due marce in più. Un baciotto, buona domenica

    P.S. sicuro che il tofu vada bene. Come derivato della soia ho qualche dubbio!

    RispondiElimina
  21. ^_^ non ho nient altro da aggiungere Vostro Onore! Inserisco nel Contest ;D
    grazie di cuore Ele, a presto
    Buona Domenica
    SOnia

    RispondiElimina
  22. tu hai un fantastico rapporto con il riso, nel senso che mi dai tante idee bellissime, mi piace! :-)

    RispondiElimina
  23. Fantastica ricetta per un'iniziativa lodevole! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  24. il contest e la tua ricetta e tutte le informazioni che ci hai dato sono davvero interessanti in particolare la ricetta racchiude perfettamente tutto il tuo meraviglioso post!!!!bacioni imma

    RispondiElimina
  25. bellissimo contest e ricetta sublime con il basmati che amo molto, grazie! un abbraccio....

    RispondiElimina
  26. P.S. la ricetta del tiracheesù che ti ha inviato enza somiglia moltissimo alla mia tiracheese tranne qualche dettaglio:D!!!
    http://dolciagogo.blogspot.com/2010/11/tiracheese-al-caffe.htmlinfo@medagliani.com

    RispondiElimina
  27. con poche mosse hai dato un regalo grandissimo, grazie, matteo

    RispondiElimina
  28. un post delicatissimo e importante grazie cara...la tua ricetta e meravigliosa ...
    by lia

    RispondiElimina
  29. Una ricettina "per Bene" Troppo buono questo basmati! Baci

    RispondiElimina
  30. Delizioso questo basmati di mare!!!

    RispondiElimina
  31. Ottima ricetta per un'ottima causa...

    RispondiElimina
  32. una vera ricetta per bene!!! sei sempre una grande Ele!!

    RispondiElimina
  33. davvero un post ricco e molto interessante!!!

    RispondiElimina
  34. Beh, di sicuro questa ricetta aiuterà di certo a risollevare il morale di chi soffre di questa brutta patologia (e quale non lo è...)
    Grazie del commento :-)
    Cinzia

    RispondiElimina
  35. Grazie Ele per questo post. Ho scoperto molte cose che ignoravo assolutamente su questa tremenda malattia. La tua ricetta è squisita. Ancora una volta bisogna far capire che mangiare sano non significa togliere gusto e bontà agli ingredienti. Il tuo basmati con pesce ne è un ottimo e gustoso esempio!
    baci baci

    RispondiElimina
  36. Ho partecipato anche io a questo contest. E' proprio una bella inizativa.

    RispondiElimina
  37. adoro il pesce e con questo riso + perfetto, complimenti!

    RispondiElimina
  38. Io non sono una golosa di riso, ma questo mi ispira moltissimo!!

    Ciao, buona Domenica!!!

    RispondiElimina
  39. E' una stupenda iniziativa quella di Sonia e la tua collaborazione ti fa onore! Brava Ele!

    RispondiElimina
  40. veramente buona e leggera, complimenti!
    Trovo l'iniziativa molto interessante, personalmente non conoscevo questa malattia.

    RispondiElimina
  41. L'iniziativa di SUnflower è veramente interessante, ma il tuo post lo è stato ancor più prezioso perchè sei riuscita a far conoscere questa malattia sconosciuta accompagnandola da un piatto semplicemnte goloso! Bravissima!

    RispondiElimina
  42. Per questo contest il tuo post è davvero importante! Hai spiegato benissimo, brava Ele!
    La ricetta è fantastica, buona e leggera!

    RispondiElimina
  43. Bravissima!! sia come spiegazione e il piatto!!
    Un bacione tesoro
    Buona domenica Anna

    RispondiElimina
  44. Splendido piatto per una ricetta "per bene", Brava Eleonora e buona domenica!

    RispondiElimina
  45. ma che bella ricetta..sei sempre piena di idee...brava
    buona domenica
    Angela

    RispondiElimina
  46. Bella ricetta per una causa importante quale è l' Endometriosi. Brava Ele

    RispondiElimina
  47. Che splendida ricetta!!!! Diventa ancor più buona per la giusta causa che persegue!!!
    Complimenti anche per la tua sensibiltà!!!
    Un abbraccio e buona domenica!

    RispondiElimina
  48. Ottima ricetta! e poi che presentazione..e no solo del piatto! sei bravissima!

    RispondiElimina
  49. lodevole iniziativa e soprauttto ottimo piatto.. e come sempre i tuoi post e le tue ricette sono favolose e fanno breccia lì in un posto speciale che si chiama cuore

    tvb e brava per essere sempre così sensibile :D

    RispondiElimina
  50. Bellissimo post e ottima ricetta.
    Bravissima.
    Un abbraccio e una buona domenica.
    Fausta

    RispondiElimina
  51. che piatto delizioso,
    appetitoso e gustosissimo!
    acioni

    RispondiElimina
  52. Delioso post e la ricetta è davvero ottima.. bravissima !!!

    RispondiElimina
  53. une recette appétissante et riche en saveurs, difficile d'y résister
    bonne soirée

    RispondiElimina
  54. brava! sia per l'articolo, un po' di info in più sono molto utili, che per il bel piatto: sano, gustoso, completo! ciao

    RispondiElimina
  55. Malattia orrenda... mia nipote purtroppo ce l'ha, ma non mi dilungo. il piatto è ottimo.
    baci

    RispondiElimina
  56. la ricetta mi piace molto. decisamente nelle mie corde. bellissima proprosta. Si può mangiare bene anche se si è obbligati a eliminare molte cose. e questo piatto ne è un esempio. Un bacione

    RispondiElimina
  57. Ottima la tua ricetta! Un saluto al volo! ;D

    RispondiElimina
  58. Bella ricetta e bella presentazione...un bacio!

    RispondiElimina
  59. Ciao Eleonora, è bello che tu abbia dedicato tutto questo spazio a qualcosa così purtroppo tristemente importante! La ricettina che ne segue è come sempre super invitante ;)
    Appena hai 2 minutini passi da me, precisamente qui
    http://piccantisaporispeziati.blogspot.com/2011/03/un-giallo-risotto-di-funghi-pleurotus.html
    Verso la fine...............capirai!!!!
    Buon inizio di settimana

    RispondiElimina