lunedì 16 maggio 2011

Riso rosso di Camargue con calamari



 

Lui sa raccontare miracoli sussurrati al'orecchio e leggende che galleggiano immortali tra le onde.
Nasconde segreti impregnati di mistero, storie antiche di tempi andati. Conosce lamenti, promesse, giuramenti e legge lunghe lettere disperate, lche fluttuanto in bottiglie senza destino.
Testimone di desideri annegati, la notte in silenzio lui racconta vicende prodigiose. 
Hai mai ascoltato il mare? 


Riso rosso di Camargue ai calamari

Ingredienti per 4 persone:
4 calamari
2 coste di sedano
2 spicchi d'aglio
300 gr di riso rosso di Camargue (sostituibile con un mix di tre risi o basmati)
1 bicchiere di vino bianco
olio extra vergine d'oliva
circa mezzo litro di brodo vegetale
sale e pepe quanto basta. 
prezzemolo tritato



Pulire i calamari e tagliarli a pezzi. Lavare e affettare i gambi di sedano e tritare l'aglio. Scaldare l'olio e farci soffriggere il sedano e l'aglio e aggiungere il riso. farlo rosolare un poco e sfumare quindi con il vino bianco e lasciarlo evaporare. Aggiungere quindi il brodo e i calamari e portare a ebollizione. Salare e pepare. Quindi, abbassare il fuoco, coprire e lasciar cuocere a fuoco lento finchè il riso sarà cotto e il liquido completamente evaporato. Spolverare di prezzemolo tritato.

Nota: il riso rosso di Camargue è un riso selvatico molto aromatico che anche cotto resterà sempre un po'croccante. Volendo, si può mischiare in parti uguali con del riso bianco a chicco lungo per migliorarne la consistenza.

55 commenti:

  1. ascoltiamo e.. nel frattempo assaggiamo anche questo risotto molto intrigante, il riso rosso mi piace!

    RispondiElimina
  2. Ahhhhhh il mare... che elemento della natura meraviglioso e misterioso...
    e che meraviglia invece il tuo risotto!! devo trovare il riso rosso..ma andrà bene anche il riso rosso selvaggio?...
    Un bacione!!! ^_^

    RispondiElimina
  3. quando leggo le tue ricette.....mi sento un ignorante!!!:D
    Non ci sta mai una ricetta dove conosco tutti gli ingredienti! auauau Adesso che diamine è questo riso?!?!?
    Che bello, molto esotico!Forte!
    PS: devo studiare per poter continuare a leggere le tue ricette! eheheh
    Buon inizio settimana Ele

    RispondiElimina
  4. che profumino.... si sente da qui... delizioso!

    RispondiElimina
  5. Buongiorno Elle!!! Che bel piattino ho travato stamattina!!! Ma dove lo trovi questo delizioso riso? Tu dici che si può sostituire con il basmati che comunque io adoro, ma io voglio proprio quello come il tuo!!!! Lo devo cercare assolutamente!!! Bellissimo piatto e bellissime parole!!! Bacio e buona settimana...

    RispondiElimina
  6. ...ehmm stamattina mi sono svegliata un po rinco... letto tutto tranne la nota..che spiegava appunto che il riso rosso della Camargue ed il riso rosso selvaggio sono la stessa cosa..grazie Ele per avermi svegliato ;))

    RispondiElimina
  7. Se ascoltassi il mare in questo momento mi consiglierebbe di prendere il primo volo per venire a pranzo da te :D! Un baciotto dolcezza, buona settimana

    RispondiElimina
  8. interessante questa ricetta visto che ho già assaggiato il riso in questione.si io adoro il mare e dalla mia stanza al mare d'estate lo sento e mi incanta!

    RispondiElimina
  9. Ho passato quasi tutta la mia vita ad ascoltare il mare, e ora che ci sono lontana è l'unico rumore che mi manca da morire :-)
    Questo riso è invitantissimo. Penso che ti copierò la ricetta :)

    RispondiElimina
  10. Cosa vedono i miei occhi!! Complimenti gran bella ricetta... un abbraccio e buona settimana

    RispondiElimina
  11. Buona settimana EEleonora, adoro questo riso, lo trovo elegante, con quegli anelli poi è irresistibile, Bacio :-)

    RispondiElimina
  12. ciao carissima Ele! da quanto tempo non passo di qui... bella la tua poesia sul mare che nasconde tanti segreti! e il riso è uno spettacolo, devo muovermi ad assaggiarlo questo rosso, non l'ho mai provato!
    Un bacio grande!

    RispondiElimina
  13. Eccome cara e mi ci sono persa letteralmente tante e tante di quelle volte... insuperabile trasposizione marina che degnamente fà un figuore nel piatto e delizia palato e stomaco come non mai :)

    RispondiElimina
  14. Un post come sempre poetico Ele sei davvero spaeciale,riesci sempre ad infondermi una grande serenità con le tue parole che a volte sono solo riflessioni personali altri ricordi di tempi passati ma sempre ricche di sentimento....il piatto nn è da meno riso rosso e calamari..divini!!baci,Imma

    RispondiElimina
  15. Complimenti per la ricettina e ancora di più per la splendida presentazione.....un forte abbraccio....stefy

    RispondiElimina
  16. Ele credo che il rumore del mare a che come me e come te è lontano rimanga dentro, soprattutto il rumore del mare in tempesta. Buonissimo il riso rosso, hai ragione anche da cotto rimane croccantello...buonissimo! Un bacio ciao

    RispondiElimina
  17. Riso rosso??? mai sentito! però che buono con i calamari!!! smackk buon lunedì .-)

    RispondiElimina
  18. Ottimo piatto ed accostamento! Il riso rosso è buonissimo ed è perfetto con pesce e verdure!
    Un abbraccio Ele cara! E buon inizio di settimana :)

    RispondiElimina
  19. Fantastico questo riso...da provare sicuramente!!! Buona settimana, a presto! Ciao!

    RispondiElimina
  20. la tua è pura poesia culinaria!!!!! mi piace ascoltare il mare da quando da bambina mettevo le conchiglie all'orecchio ...la Camargue mi è piaciuta tantissimo e anche il suo riso rosso meraviglioso.

    RispondiElimina
  21. che meraviglia! ha un colore stupendo, mi piace tantissimo ^__^
    assaggerei molto volentieri quel bel piatto della foto. bacioni

    RispondiElimina
  22. Ascoltare il mare mi dà un senso di serenità sia che urli in burrasca, sia sfiorato da una leggera brezza, che desiderio!!!! Ele, questo piatto invece mi da un senso di... fame che neanche te l'immagini! ^_^ Pur non conoscendo questo riso, credo che debba essere di un buono! Brava, come sempre! Lori

    RispondiElimina
  23. Questa ricetta casca a "fagiuolo" :) ...ho comprato il riso rosso un po' di tempo fa e mi chiedevo come avrei potuto prepararlo, tu mi hai fornito un'ottima soluzione. Grazie.
    Ciao

    RispondiElimina
  24. Io devo avere nella mia dispensa quel riso rosso....oh Ele..ora mi hai fatto venire un'altra fissa!!!! ....

    Certo io il mare lo ascolto sempre.... e mi piace sentire quello che ha da dire, bacioni, Flavia

    RispondiElimina
  25. Non riesco a mandare il commento... uffa! Riprovo, bello comunque il riso rosso :-)

    RispondiElimina
  26. Dici a me se ho mai ascoltato il mare...spetta che metto l'orecchio fuori dalla finestra...qualcosa dice...Questa ricetta è strepitosa, merita davvero una menzione nella mia cucina...ho tutto, anche quel riso e il sale del Camargue per cui penso che prestissimo accenderò i fornelli per l'assaggio...baci baci...ciao.

    RispondiElimina
  27. che amo il riso, mi pare di averlo dinmostrato...questo rosso sono due mesi che l'ho comprato e sta aspettando di essere cucinato, è stato superato da Acquerello, mi hai dato una buona idea, ti è venuto molto bene...un abbraccio

    RispondiElimina
  28. si ho ascoltato il mare, e il suo suono mi porta in paradiso! ma il suo profumo su questo riso mi ci fa rimanere in paradiso! Complimenti Ele,sei sempre bravissima, e passare da te è un piacere puro! Un abbraccio e buona settimana!

    RispondiElimina
  29. Non ho mai visto il riso rosso ,ma a vederlo deve essere la fine del mondo!!
    bravissima come sempre
    buon lunedì Anna

    RispondiElimina
  30. Ciao! che bello questo riso! anche noi eravamo proprio curi8ose di provarlo, am nn ne abbiamo ancora avuto l'occasione!
    ottimo l'abbinamento con il pesce: delicato e fresco!
    baci baci

    RispondiElimina
  31. Quel riso non l'ho mai mangiato, lo farei subito, adesso, e devo dirti che l'abbinamento che hai scelto lo rende ancora più invitante ai miei occhi... in compenso io e il mare ci siamo fatti qualche lunga chiacchierata... lo sai che qui ci sono zone dove ti parla ancora di Aci e di Galatea? Queste storie adesso il mare le racconta ai miei figli, Treccine d'oro per esempio, si allontana di qualche passo per ascoltarlo meglio e farsi sentire quando gli risponde... suo padre le ha chiesto "con chi parli?" e lei "con il mare...gli racconto le mie cose" e io rispondendo allo sguardo interrogativo paterno "non ti preoccupare, ha preso da me!" :D

    RispondiElimina
  32. Hai ragione, è bellissimo ascoltare il mare.
    Quando per lavoro mi capita di andare a Nizza cerco di arrivare all'alba, mi siedo in riva al mare e, in silenzio, ascolto il rumore della risacca e quello che stai pensando assume tutta un'altra atmosfera.
    Bacioni

    RispondiElimina
  33. se ascoltassi il mare in questo momento mi direbbe senz'altro che il tuo piatto lo rappresenta alla perfezione! Un bacione a te e al piccolo guanciottoso

    RispondiElimina
  34. Io il mare non lo sento manco nelle conchiglie, ma questo risotto lo evoca eccome! Che brava la mia Ele!

    RispondiElimina
  35. se nel frattempo che lo ascoltiamo ci godiamo questo piatto è ancora meglio....

    RispondiElimina
  36. Il pesce con il riso ha sempre un matrimonio felice. Ma come sarà questo riso rosso...? Corro a provarlo!!!

    RispondiElimina
  37. Questo riso è bellissimo non ricordo di averlo mai assaggiato ..lo provo presto :) ciao

    RispondiElimina
  38. Bello questo riso, a me piace molto quel riso a chicco stretto e lungo.. il tuo condimento farebbe l'invidia dei cuochi più esperti :)

    RispondiElimina
  39. mmmmmmm mi attira tantissimo!! baci...

    RispondiElimina
  40. non potrei mai vivvere in una città senza mare... ottimo il riso rosso ma mai provato col pesce! mi incuriosisce molto, ottima la ricetta :)

    RispondiElimina
  41. magnifique ce riz! et je trouve que le calamar l'accompagne à merveille!
    bonne soirée

    RispondiElimina
  42. Ho in dispensa un il riso rosso canadese che aspetta di essere gustato... Avevo già in mente di cucinarlo con il pesce: adesso so anche come lo farò!
    Grazie

    RispondiElimina
  43. L'ho mangiato oggi.....a me piace moltissimo!!!
    Con i calamari deve essere delizioso... Ciao Ele!! Baci

    RispondiElimina
  44. il riso che rimane croccante mi piace moltissimo, mi piacerebbe molto provarlo...e con i calamari è proprio favoloso. Mi metto alla ricerca di questo riso.....mah....mi sa proprio che farò ftica a trovarlo :(
    Però ci provo
    Un bacione

    RispondiElimina
  45. ciao Eleonora... rispondo: più di una volta e sempre adoro quel che dice...
    Una bella ricetta, descritta e "raccontata" con immagini e parole suggestive.
    Ciao, a presto

    RispondiElimina
  46. Il tuo racconto e la tua ricetta mi hanno rapita! Meravigliosa.

    RispondiElimina
  47. che bella ricetta! io poi amo i calamari. belle anche le foto! ;) Ps: il postino nn sa niente..uff

    RispondiElimina
  48. Ciao cara!! Mai cucinato questo riso ma, dev'essere una squisitezza!! Complimenti sei bravissima! Un bacione.

    RispondiElimina
  49. un piatto fantastico! ciao bacioni!

    RispondiElimina
  50. ce l'ho anche io ma non l'ho ancora utilizzato..

    RispondiElimina
  51. anche a me piace ascoltare il mare.....e mi piacerebbe assaggiare il tuo risotto!!!
    baci

    RispondiElimina
  52. Ele...me l'ero persa! Bellissima ricetta, foto meravigliosa e affascinante pensiero sul mare. Equilibrio perfetto!
    Un bacione

    RispondiElimina
  53. Ciao, stasera ho fatto questa ricetta e devo dire che era davvero deliziosa... ma tu quanto lo hai fatto cuocere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi ricordo, ma il riso rosso ce ne vuole di tempo!

      Elimina